Accelerare il metabolismo con i muscoli?

muscolimetabolismoDovendomi spesso documentare molto in materia di dieta, nutrizione, alimentazione corretta e argomenti correlati, come fitness, cibi particolari, trucchi per dimagrire, eccetera, mi imbatto spesso in siti di personal trainer o simili, che dicono di poter trasformare il corpo in una macchina bruciagrassi, e farvi accelerare il metabolismo grazie a un corpo più tonico, più muscoloso e più scattante. Ma è davvero così o ci stanno solo vendendo qualcosa, a cominciare dalle loro convinzioni? In particolar modo vi siete mai chiesti quanto si possa accelerare il metabolismo facendosi un corpo muscoloso? Ecco, io me lo sono spesso chiesta, finché non sono arrivata qui, in questo articolo su Askmen.com che spiega che non esistono trucchi per accelerare il metabolismo.
L’articolo è stato scritto da James Fell, uno specialista della forma fisica, autore di libri, esperto in materia per varie testate. Egli dice che per quanto riguarda il nostro metabolismo basale, ovvero l’energia che spendiamo anche quando siamo a riposo, avere un corpo muscoloso non fa nulla: chiaramente, per accelerare il metabolismo basterebbe condurre una vita più attiva, ma se pensiamo che esista un trucco per mantenerlo sempre alto, anche quando non facciamo nulla, ebbene, Fell dice che stiamo facendo un buco nell’acqua.
In realtà, tutti gli sforzi che facciamo per dimagrire rallentano il metabolismo perché mirano al dimagrimento: la dieta più sana, la vita più attiva, ecc. Chiaro, non sul breve termine. Sul breve termine una riduzione di calorie, la scelta di cibi più sani e sgambettare un po’ di più ci fanno perdere peso perché l’organismo è abituato a bruciare un tot e quindi risponderà continuando a bruciare. Poi però si adegua e fine dei giochi. Intanto siamo dimagriti, magari, e a un corpo più magro corrisponde un metabolismo più basso. A quel punto si va in stallo, e spesso ci si documenta su internet per risolvere il problema.
Fell illustra a questo punto delle bufale che girano sul web e che promettono di accelerare il metabolismo.
La prima bufala è quella del titolo del mio articolo, che si possa cioè accelerare il metabolismo basale con un corpo più tonico e muscoloso: i muscoli bruciano tre volte di più del grasso, peccato che il nostro metabolismo basale funzioni solo dal 20 al 25% grazie alla nostra struttura corporea. Il 75 per cento invece è quanto il corpo brucia per mantenere le funzioni degli organi vitali: cuore, polmoni, reni ecc. Quindi stiamo parlando di aumentare questo 25 per cento del nostro metabolismo basale, magari, per bruciare di più anche a riposo. Quanto sarà in termini calorici? Cento, duecento calorie? Secondo Fell, che ha fatto il calcolo per sé, da quando era sovrappeso (20 chili di grasso) ad adesso che ha il corpo di un atleta (dieci chili di muscoli), nel suo caso sono una ventina di calorie di spesa energetica in più per quello che riguarda il suo metabolismo basale. Chiaro, se hai il corpo di un maratoneta e in precedenza eri magro, il tuo metabolismo basale brucerà forse cento calorie in più rispetto a prima, se hai il corpo di un bodybuilder e prima eri magro, trecento. Ma se parti da un’obesità iniziale, il metabolismo basale non cambia molto con dieci chili di muscoli come nel caso di Fell, tenendo presente il dimagrimento.
Insomma, è quanto fai attivamente a farti dimagrire, non quanto spendi a riposo. Insomma, si può agire sul metabolismo totale, non sul basale. Quindi, adesso che lo sappiamo, diciamo addio all’idea dei muscoli? No. Ma i muscoli non dobbiamo farceli per bruciare più calorie al riposo, quanto per avere un corpo più tonico, meno grasso, più scattante e più attivo, un corpo che “risponde meglio”, insomma. Una vita più attiva ci permette di bruciare più calorie e mangiare di più (sempre però nell’ottica di una sana alimentazione).