Come dimagrire grazie alla dieta paleo?

Se cercate un modo per dimagrire velocemente, forse la dieta paleo fa per voi: si tratta di un regime a ridotto contenuto di carboidrati e più alto contenuto di grassi, le cui ripartizioni di macronutrienti oscillano tra quella tipica della dieta Zona (40 carbo, 30 proteine e 30 di grassi) a quella della dieta chetogenica (oltre 60 per cento di grassi, trenta per cento proteine e dieci per cento carboidrati).

Non ci sono porzioni da pesare, ma esistono solo dei cibi da prediligere e dei cibi da evitare. 


Tra i cibi da prediligere troviamo carne (da allevamento bio, allevamento a solo foraggio e non a cereali, selvaggina), specialmente per le parti grasse e non solo muscolari ; verdura e frutta; patate dolci e alcuni tipi di tuberi ma non le patate tradizionali; pesce, specialmente pesce azzurro, e non inscatolato (eccezionalmente si può mangiare frutta disidratata); cocco; semi oleoginosi e frutta oleoginosa; olio extravergine con moderazione e olive; olio di cocco per condire, uova, spezie ed erbe aromatiche. Non si può zuccherare a parte che con la stevia. Non si può bere alcol.
Si possono bere latte di mandorla, acqua di cocco, bevande al cocco fatte in casa e non zuccherate.

Non si possono mangiare: cereali e legumi, tra cui arachidi, soia e fagiolini, latte e derivati, zuccheri, frutta troppo zuccherina, cibi amidacei.
In teoria, il consumo di frutta va limitato, per esempio se ne può mangiare a colazione. Questo perché la dieta paleo è sostanzialmente una dieta a basso indice glicemico e chetogenica.

Come dimagrire grazie alla dieta paleo?
(SEGUE A PAGINA DUE)