Come eliminare il senso di fame dal pomeriggio alla sera

Il titolo di questo articolo vi sembrerà strano: come eliminare il senso di fame dal pomeriggio alla sera. Ma cade a fagiolo con due nuovi studi che identificano nel ritmo circadiano una delle cause del sovrappeso: mangiamo troppo nei momenti sbagliati della giornata, e mangiamo le cose sbagliate, secondo due nuove ricerche.
Le quali precisano che, se dal pomeriggio alla sera siamo soggetti ad attacchi di fame, quello che dobbiamo fare per dimagrire non è mangiare di meno, ma distribuire meglio il cibo nel corso della giornata, e mangiare anche cose diverse a seconda se è mattino, pomeriggio o sera. Poiché molte persone mi chiedono come eliminare il senso di fame dal pomeriggio alla sera, appunto, e io ho sempre risposto che secondo me era in parte un problema di “distribuzione di cibo nel corso della giornata”, adesso ci sono anche due nuovi studi a confermare la cosa. Per farvi capire come funziona, facciamo due casi: caso A e caso B.

Caso A: 
Vuole dimagrire, così la mattina mangia pochissimo o salta la colazione anche se ha fame. Arriva a pranzo affamato, mangia un primo piatto o un panino. In teoria nel pomeriggio dovrebbe limitarsi a un po’ di frutta, ma inizia a spizzicare e non la finisce più, finché arriva a cena che mangia in modo disordinato, quel che capita, una cosa arrangiata, per poi avere di nuovo fame di schifezze dopo cena. Risultato: ingrassa.

Caso B:
Vuole dimagrire, inizia con una colazione abbondante, compresa di carboidrati ma anche di qualcosa di proteico. Per esempio yogurt con cereali, una fetta di torta di ricotta, un toast con prosciutto, fette biscottate con ricotta e marmellata. Si sazia, arriva a pranzo con una fame normale. Mangia un “monopiatto”, ovvero si fa un piatto unico con moltissime verdure, poca pasta o riso (50 gr massimo), proteine come tonno, bresaola, tofu, uova, legumi, e condito semplicemente.

Ora, cosa succederà a B? Avrà una fame pazzesca nel pomeriggio?
Secondo gli esperti, no.

B si potrà facilmente limitare a una barretta o a uno yogurt magro con frutta, per poi fare una cena leggera (verdure + proteine: per esempio, insalata e bistecca).
B, inoltre, rispetto ad A brucerà le calorie in modo diverso: la termogenesi dopo pasto, ovvero la nostra capacità di bruciare le calorie nella digestione, è maggiore nella prima parte del giorno, minore di sera. Dunque B brucerà di più di A e non avrà la stessa fame di A.
Morale? Se soffrite di fame nervosa dal pomeriggio alla sera, siate come B.