Come perdere 5 kg in una settimana

Perdere 5 kg in una settimana: la dieta dei 5 morsi

La dieta dei 5 morsi è semplice e a parere dei sopravvissuti efficace. Consiste nel saltare la colazione e fare solo due pasti al giorno. In questi due pasti al giorno potete mangiare ciò che volete, facendo attenzione che almeno un alimento sia proteico. C’è un ma, grosso come un catamarano dentro una pozzanghera. E’ vero che potete mangiare ciò che volete due volte al giorno, ma non potete fare  più di cinque morsi a pasto.
Facciamo il caso che ogni morso sia un biscotto. Significa mangiare dieci biscotti al giorno. E basta!
Questa è la dieta.
Ovviamente con ogni probabilità non riuscirete a inglobare più di 700/800 calorie al giorno, starete male per tre giorni, finché il vostro corpo non si abitua, dice il dottor Lewis, e ovviamente durante il giorno potete bere tutta l’acqua che volete e anche le bibite dietetiche. Ah, e siccome certo non sprecherete i cinque morsi a pasto mangiando una mela, il minimo è prendere un multivitaminico per sopravvivere.

La perdita di peso è assicurata, il ricovero pure. Secondo me il dr. Lewis è un sicario. La cosa più incredibile, è che il metodo ha avuto successo, tanto che è nata una Five Bite Challenge, una sfida per cui la gente si è data un mese per perdere fino a 30 chili con questa dieta. Imitarli? Direi di no. 
Le conseguenze sono infatti disastrose.
Come dice il sicar… cioè, il dottor Lewis, in questo simpatico libro del 2007, meno mangiate e più siete magri. Una logica inattaccabile, che come corollario ha: meno mangiate meno consumate (in termini energetici), meno mangiate più il metabolismo rallenta, più il metabolismo rallenta più il sistema immunitario si compromette. Il metabolismo di una talpa in letargo sarebbe molto più veloce del vostro, ma se volete perdere 5 kg in una settimana e anche di più (sette chili in sette giorni, come il film!), affamarvi è l’unica soluzione.
Riprenderete il peso perduto? Certo. Con gli interessi.