Come dimagrire la pancia?

dimagrimentolocalizzatoEd eccoci qui: anche D. ha deciso di affrontare lo scoglio del dimagrimento localizzato, per rispondere a quanti di voi, qui o in altri blog, mi scrivono chiedendomi se sia possibile dimagrire la pancia, i fianchi e le cosce con una dieta. La risposta, ovviamente è no, ma facciamo le debite eccezioni.

COME DIMAGRIRE LA PANCIA? 

Per chi ha un sovrappeso con pancia sporgente, molto probabilmente mettersi a dieta e perdere peso con un buon programma di dimagrimento lo porterà a diminuire soprattutto la pancia: un po’ perché il grasso più dannoso per la salute interessa la cinta addominale, insomma il girovita, un po’ perché mangiando di meno lo stomaco si riduce. Diete specifiche per la pancia piatta, quelle che prevedono un maggior consumo di fibre e di acqua nella dieta, l’eliminazione di bevande gassate o gomme da masticare e al tempo stesso un incremento dell’attività fisica, possono sicuramente ridurre il problema della pancia sporgente, perché da una parte eliminano le cause di ritenzione idrica e di gonfiore intestinale, dall’altra allenano i muscoli addominali.
Per chi ha problemi intestinali, la risoluzione degli stessi e un miglioramento della digestione, per esempio con una dieta a basso contenuto di fodmap e i giusti probiotici, porta anche a una riduzione del gonfiore addominale.

Quindi meno gonfiore, meno ritenzione e incremento di massa muscolare possono far pensare a un dimagrimento localizzato
. In generale, però, il dimagrimento localizzato con la sola dieta non ha fondamento. Si dimagrisce punto e basta. Le diete che leggete su come dimagrire la pancia o le cosce senza intaccare le curve, come dimagrire nei punti giusti eccetera, sono slogan. Una dieta dimagrante prevede un dimagrimento corporeo che certo varia da soggetto a soggetto, ma non può essere localizzato e soprattutto non incide sulla massa grassa, il cui volume, non ben definito come quello muscolare, causa le adiposità localizzate. (continua a pagina 2)