Eliminare i carboidrati per dimagrire ti conviene?

Molte diete famose, dalla Dukan alla Lemme, si basano tutte sullo stesso principio per dimagrire: eliminare i carboidrati.

Questa cosa per perdere peso funziona in sostanza per due motivi: da una parte, eliminando i carboidrati, si eliminano anche tutti i dolci, la frutta, i prodotti da forno (biscotti, crackers), pane, pasta, patate e riso, che spesso mangiamo molto di più di quanto vorremmo ammettere. Il secondo motivo riguarda le proteine: più sazianti in genere dei carboidrati, fanno sì che non se ne possa mai davvero mangiarne troppe.

C’è anche un terzo motivo per cui l’ago della bilancia cala più facilmente se eliminiamo i carboidrati: le diete senza carboidrati fanno perdere molti liquidi, questo perché proprio i carboidrati ci fanno ritenere più acqua, e anche perché una parte della massa magra, perdendo le iniziali scorte di glicogeno, libera anche acqua.
In seguito il corpo impara a preservare le riserve muscolari a partire dai nutrienti che riceve: ecco perché la perdita di acqua delle diete low carb è soprattutto iniziale.
Ora, bisogna fare un distinguo tra cosa vuol dire eliminare i carboidrati per una persona che non si allena e cosa vuol dire fare una low carb per una persona che segue una routine di attività fisica.

Nelle diete “commerciali”, eliminare i carboidrati equivale a non mangiarne più o quasi per tutta la durata della dieta. Nello sport, invece, la dieta senza carboidrati è di solito ciclizzata, cioè è alternata a momenti in cui si mangiano alti quantitativi di carboidrati: questo non solo per non intaccare la massa magra, ma anche per non ridurre la performance sportiva (che alla fine porta a un progressivo calo di forza e quindi anche a un calo della massa magra).

Al di là dei tre motivi che vi ho spiegato, eliminare i carboidrati senza ciclizzarli, quindi tagliare i carboidrati punto e basta nella speranza di dimagrire, non solo non funziona, non solo è deleterio alla lunga, ma è controproducente.
Se non volete RIPRENDERE il peso perso con gli interessi, non eliminate i carboidrati dalla dieta. 
Non fatelo. Non date retta all’amica, alla vicina, alla maestra di vostro figlio, al compagno di palestra, alla tv.

Ora vi spiego perché non farlo, riferendomi a quelle diete in cui non è prevista l’alternanza o ciclizzazione dei carboidrati, quindi alle diete che trovate nelle riviste, se protratte per più di una o due settimane.
(SEGUE A PAGINA DUE)