Sgonfiare la pancia con la dieta per la pancia piatta

Sgonfiare la pancia, a volte, è un vero problema. Se avete la pancia sempre gonfia e un po’ di ciccetta sul girovita, sappiate che ho avuto lo stesso problema per anni, a causa del colon irritabile, e alla fine ho capito che mai, e dico mai, bisogna fare certe cose e sempre, dico sempre, bisogna adottare alcune soluzioni per ridurre drasticamente il problema. Per il mio colon irritabile io finivo spesso in ospedale, e prendevo una taglia solo di gonfiore addominale. A poco alla volta, ho capito che alcune soluzioni alimentari mi avrebbero evitato problemi di digestione e indirettamente, problemi al colon, tanto che adesso non soffro più di questo disturbo, mentre un tempo ero sempre sotto farmaci. Come ho fatto? Per caso sono una maga? No, semplicemente mi sono documentata tanto e al solito mi sono usata come cavia per qualche esperimento alimentare. I consigli che si trovano su internet, assumere più fibre mangiando più frutta e verdura, spesso sono approssimativi e non riescono a far sgonfiare la pancia. Ecco cosa potete fare per avere la pancia piatta e, se soffrite spesso e volentieri di colon irritabile perché somatizzate lì, per sgonfiare la pancia e avere benefici immediati.

Come sgonfiare la pancia una volta per tutte: le scelte di D.

1) Prima di fare colazione dovete bere un bicchiere di acqua leggermente tiepida e acidulata con poco succo limone. Poco alla volta questo semplice metodo vi permetterà di liberarvi del muco intestinale e liberarvi della pancia gonfia.
2) La vostra colazione deve prevedere: un probiotico (un bicchiere di latte di kefir, o uno yogurt), fette di pane integrale tostato o fette biscottate integrali, poca marmellata. Se amate il caffè bevetene una tazzina allungandolo con poco latte di soia. Se avete il colon irritabile e siete doloranti eliminate il probiotico e introducetelo nella dieta poco per volta, appena la situazione migliora e iniziate ad avere la pancia sgonfia.
3) In generale per sgonfiare la pancia non abusate delle seguenti sostanze: té e caffé, alcol, pepe nero, alimenti piccanti o troppo speziati (SEGUE A PAGINA 2)