Bioimis, una dieta che funziona?

E parliamo della dieta Bioimis. Vi ricordate quando dicevo che sarebbe bello trovare in Italia un metodo di dimagrimento ispirato alla dieta mediterranea, che sia gratuito, a parte, che ne so, l’acquisto di un libro o l’iscrizione a una app? Ecco, la dieta Bioimis è l’esempio opposto a quello che mi auguro io in termini di educazione alimentare. Si tratta infatti di una dieta di cui, a parte il sito ufficiale, gli articoli sulle riviste che riportano quanto detto sul sito e i commenti di persone che scrivono le stesse cose usando le stesse parole, non ho trovato alcuna informazione utile. Né di un programma, né di ricerche o di studi in merito, né di un metodo vero e proprio. Un programma alimentare infatti non c’è: dicono che ogni persona che segue la loro dieta riceva dei menu personalizzati e una consulenza per telefono, oltre a un consulto medico costante attraverso un coach, e che la dieta si divida in una fase di dimagrimento e una di mantenimento.
Tuttavia, fornire un menu per telefono non significa a mio parere avere un metodo né basarsi su regole di nutrizione.
A parte alcune raccomandazioni, come il mangiare senza sale e non tenere conto delle calorie, davvero non capisco quali sono le linee guida della dieta Bioimis. Invito quelli della Bioimis a scrivermi comunicandomi il loro metodo di dimagrimento, uno schema, una piramide, un plastico, un calcestruzzo, quel che vogliono, l’importante è che forniscano a chi vuole saperne di più informazioni chiare e precise e fondamenti teorici validi: si mangia bilanciato, si mangia proteico, il numero di pasti, le raccomandazioni, ecc. Il problema è che non devono comunicarlo a me, ma dovrebbero renderlo pubblico, ma a parte questo do a loro il diritto di replica, purché sia fondata. 

Anche per fare in modo che la gente prima di firmare un contratto sappia cosa compra.
Ah, già, il contratto.

Per chi non lo sapesse, la dieta Bioimis è un contratto, non è una semplice dieta. Si firma un contratto con una società per ottenere a pagamento un dimagrimento: i costi per il cliente in un anno possono arrivare ai 2500 euro, ma non sono in grado di dirvi una spesa minima. Da quel poco che ho potuto riscontrare in rete, c’è una prima fase di dimagrimento quasi senza carboidrati e senza sale a cui seguono personalizzazioni della dieta che ricordano molto il metodo del dottor Lemme, compreso bere acqua e limone e mangiare la pasta a colazione. Capite che in tal caso non sarebbe un grosso affare, se la mattina vi dovete alzare e farvi il piatto di maccheroni. Ma avete pagato, ormai sono loro a dirvi cosa dovete fare, per telefono, e se volete il servizio di supporto il numero è a pagamento (continua a pagina 2)