La dieta della frutta: funziona?

Mangiare solo frutta per dimagrire: funziona? E’ sano? Se avete sentito parlare dei fruttariani, e del caso della Banana Girl che è dimagrita tantissimo mangiando 30 banane al giorno, saprete che una dieta a base di sola frutta esiste, e quindi nulla ci vieta di provarla magari per un periodo di tempo limitato.

Non a caso, sentirete tantissime volte dire: “mangio solo frutta per tenermi leggera” e alcune diete drastiche sono incentrare su alcuni frutti in particolare, come la dieta del limone o la dieta dell’uva.
Quali sono le controindicazioni che occorre conoscere?

Innanzitutto, il problema del carico glicemico. La frutta sazia difficilmente, dunque tenderemo a mangiare molta frutta per saziarci, o molto spesso. Magari ci saziamo mangiando due mele di fila (la mela è uno dei frutti più sazianti), ma dopo un’ora ci riprenderà la fame.


Il motivo è semplice: anche se la maggior parte della frutta ha un indice glicemico medio, mangiare 3-400 grammi di frutta in un unico pasto crea un carico glicemico medio-alto, più di un piatto di pasta. La struttura degli zuccheri è anche essenziale: sappiamo che i carboidrati complessi di pasta al dente o pane integrale saziano più a lungo, e la cottura influisce sulla sazietà dei carboidrati. Inoltre, mentre molti cibi che contengono carboidrati contengono anche proteine e grassi, la frutta contiene essenzialmente carboidrati, a parte l’avocado, ricco di grassi monoinsaturi.

Detto in parole povere: c’è bisogno circa di 400 grammi di mele per farci saziare come un piatto di pasta. Ma dopo due ore, ci tornerà la fame, e allora mangeremo altra frutta. Va a finire che la dieta della frutta, per essere saziante, ci porta a consumarne almeno un due chili. E due chili di frutta hanno un bel po’ di zucchero e uno scarsissimo contenuto proteico.
Risultati? Possiamo persino ingrassare o avere una strana voglia di cheeseburger il giorno dopo. Se la protraiamo per più di un paio di giorni, la dieta della frutta diventa scarsamente nutriente, e ci porta a una carenza di proteine a scapito della nostra massa magra.
Direte: ma i fruttariani come fanno a stare in forma? E la Banana girl? Il trucco è mangiare molti chili di frutta, compresi frutti calorici come cocco o avocado, che hanno anche grassi e più proteine. Non è un caso che la Banana Girl mangiasse banane, per esempio, e ne mangiasse 30 al giorno.
Il corpo riesce a prendere proteine dalla frutta? Non le assimilerà tutte, ma le assimilerà in parte. Se ne mangiamo 10 chili al giorno, di sicuro ne assimilerà abbastanza. Non è tuttavia un consiglio sano. Immaginate quanto zucchero ci sia in 10 chili di frutta. E le calorie? Se siamo sedentari, considerando 45 calorie in media a frutto, sono 4500 calorie almeno se volessimo imitare questa celebre vegana (che si allena tutto il giorno)

Vediamo allora come fare una dieta della frutta che funzioni per dimagrire. (SEGUE A PAGINA DUE)