La dieta dell’acqua del dottor Sorrentino

Ne avevo già parlato non soltanto io, ci mancherebbe, ma la cosa si sapeva da un po’. Bere acqua fa dimagrire, sempre che lo si faccia lontano dai pasti: l’acqua non solo ha la capacità di saziarci se la beviamo prima di mangiare, ma dà una grossa mano ai processi digestivi e in generale anche a quelli metabolici. Tutto il perché di questo meccanismo ve lo spiego molto dettagliatamente in questo articolo. E vi aggiungo un altro dato, che non è un segreto per molte persone che conosco tutto in fatto di diete, e in particolare sono ben consapevoli dei tanti escamotages: le modelle prima di una sfilata bevono tantissima acqua, con il rischio di sovraffaticare i reni, ma nel tentativo di perdere peso con molta più velocità. Infatti accade. Bevono circa cinque litri di acqua al giorno. L’acqua è anche l’elemento chiave della dieta liquida: se il corpo risulta perfettamente idratato, tenderà a funzionare meglio, sia a livello di organi, sia a livello circolatorio. Una macchina-corpo che funziona ha un metabolismo migliore.


Ora ne parla il dottor Sorrentino, il celebre dietologo dei vip di cui ho parlato qui, nella dieta Sorrentino.
Il quale, già nella precedente dieta omonima non mi sembrava brillare per originalità, pur dicendo tutte cose molto giuste: ma vabbe’, i principi della corretta alimentazione sono quelli, sta bene.  Adesso pubblica un libro per Salani sulla dieta dell’acqua (La dieta dell’acqua): una dieta bilanciata che consiste, oltre alla dieta, a bere otto bicchieri di acqua di cui sei in questa ripartizione: due prima di colazione, due prima di pranzo, e due prima di cena, sorseggiati. Bere durante i pasti e secondo necessità non è vietato.. Così si sfrutta sia l’effetto saziante che snellente. Forse è meglio che non vi dica un altro simpatico trucco con l’acqua che si fa dopo pasto. Ancora più snellente. C’è un problema, e non so se il dottor Sorrentino ne parla: questo calo di peso corporeo dovuto all’acqua e questo “miglioramento del metabolismo” del 20/30% come dice lui, è temporaneo. Sì, care mie e cari miei. Io bevo due litri al giorno di acqua. Per avere un “nuovo effetto snellente dall’acqua” dovrei berne tre e mezzo.

Non a caso, all’estero la dieta dell’acqua, vecchia come il cucco, è considerata una “fad diet”, una dieta usa e getta. Ovviamente non posso bere acqua ad libitum. Poiché il metabolismo è un sistema di autoregolazione, ogni trucco meccanico di questo tipo vale nel tempo breve. Poi il metabolismo si abitua. E il magico trucchetto non funziona più. Bere acqua resta un’ottima abitudine, ma strumentalizzarla per perdere peso funziona solo all’inizio. Già dopo due settimane si è punto e daccapo.