La dieta delle zuppe di 3 giorni per perdere 1 kg

La dieta delle zuppe di 3 giorni è un regime lampo e disintossicante, che ci permette di perdere un chilo facendo ben cinque pasti al giorno. Ideale in tutti i mesi dell’anno, è una dieta disintossicante veloce, ricca di fibre, frutta e verdura e su base vegetariana.
Ecco il piano semplice per farla.

LA DIET DELLE ZUPPE DI 3 GIORNI: VIA UN CHILO
Colazione: 40 gr di fiocchi di avena cotti in 200 ml di acqua con un pizzico di sale per dieci minuti, fino a ottenere una crema di cereali. A questa crema aggiungere a freddo 125 gr di mirtilli o 150 gr di fragole, un cucchiaino di cocco rapé, un cucchiaino di miele e cannella. Si può preparare la sera prima per il giorno dopo, e gustarlo freddo o a temperatura ambiente.

Pranzo: una zuppa (quantità desiderata) ottenuta cuocendo in due litri circa di acqua mezzo cavolo cappuccio tagliato a listarelle con due grosse coste di sedano a pezzetti, un finocchio intero a pezzetti, due carote, due patate dolci da 150 gr ciascuna o l’equivalente in zucca, 100 gr di fagiolini, uno spicchio di aglio, una cipolla, prezzemolo, 500 gr di cavolo bianco o crescione o bietola. Il tutto una volta cotto va passato al passaverdure ed è il quantitativo per il pranzo di tre giorni.
A pasto possiamo usare un cucchiaio di olio in tutto, da mettere crudo nel piatto. Anche questo possiamo gustarlo freddo o tiepido.

Cena: una porzione di zuppa di pollo o tacchino. Anche questa va preparata prima e consumata come cena nei tre giorni successivi. Per i vegani suggerisco del tofu al naturale al posto del pollo o ancora meglio del tempeh (panetto di soia fermentata) da cuocere a cubetti grossolani.
La ricetta come per il pranzo è per tre giorni di fila. In circa un litro di brodo vegetale o di carne cuocere 2-3 carote, 2-3 coste di sedano, 200 gr di fagiolini a pezzi grossolani, una grossa cipolla ramata, uno scalogno, una bietola abbastanza grande per circa quaranta minuti. Passare bene il tutto, salare, rimettere in pentola e aggiungere circa 400 gr di petto di pollo a pezzi grossolani, cuocere a fuoco lento finché il pollo non è molto ben cotto (altri quaranta-cinquanta minuti). Pepare, aggiustare di sale e aggiungere una manciata di prezzemolo fresco. Servire con 40 gr di riso integrale lessato a parte e un cucchiaio di olio per pasto.

Snack: un green juice da bere a metà mattina e metà pomeriggio, frullato o centrifugato o estratto. Ecco la ricetta per due porzioni: due coste di sedano o un grosso cetriolo, una tazza di foglie di prezzemolo o rucola o spinaci freschi, 250 ml di acqua, succo di limone, un cucchiaio di semi oleosi a scelta (come lino o chia). Essendo asprigno, si può dolcificare con stevia o altro dolcificante a zero calorie. Se lo volete meno forte, usate il cetriolo e gli spinaci al posto del sedano e del prezzemolo. Consiglio di aggiungere del crescione, se lo trovate, o del cavolo verde cinese, nella quantità tale da avere un frullato denso e fibroso, altamente saziante.