La dieta pancia piatta AB Diet: via 2 chili in 10 giorni

La dieta pancia piatta Ab Diet è un regime pensato dalla coach Neila Rey per chi vuole perdere peso in fretta e ridurre stomaco gonfio e pancia gonfia: si tratta di fare 6 pasti al giorno, associando il regime a un piano di allenamento full body (indispensabile) che possiamo fare anche a casa e che vi suggerisco nella seconda parte dell’articolo. Vediamo ora il piano alimentare della dieta pancia piatta Ab Diet.

AB DIET: LA DIETA PANCIA PIATTA
Primo pasto (opzioni: caffè e tè sono liberi purché senza zucchero) 

– uno yogurt magro da 125 gr con 3 cucchiai di muesli e 100 gr di mirtilli, ciliegie, lamponi o fragole
– uno yogurt greco 0% di grassi con una banana o una pera a pezzi
– una barretta proteica da 250 calorie
– una omelette di 150 gr di albumi con un cucchiaio di marmellata light e mezza banana
Secondo pasto (opzioni)
– 150 gr di petto di pollo alla piastra con insalata di fagiolini e patate (100 gr fagiolini + 100 gr di patate pesate a crudo + un cucchiaino di olio)
– una patata dolce o normale (150 gr) con 200 gr di fiocchi di latte scremato e una manciata di rucola
– 100 gr di salmone affumicato o fresco con mezzo bicchiere di riso integrale (da cotto) e una insalata mista verde con un cucchiaino di olio e succo di limone o verdure grigliate a piacere
– insalata verde mista con due scatolette piccole di tonno al naturale, 150 gr di pomodorini e un cucchiaio di maionese light (raso).
– sandwich con 2 fette di pane di segale, 100 gr di petto di tacchino e spinaci baby conditi con succo di limone.
Terzo pasto (opzioni)*
– hamburger di vitello (120 gr massimo) con insalata di fagiolini (200 gr da crudi) con un cucchiaino di olio
– petto di pollo arrosto (150 gr massimo) con cetrioli in quantità libera
– pesce bianco a scelta, alla griglia (150 gr massimo) con broccoli o cavolfiori al vapore (200 gr)
– una bistecchina di maiale magro con una melanzana piccola grigliata e insaporita con aceto balsamico e prezzemolo

*Gli uomini a dieta possono raddoppiare la porzione proteica del secondo e terzo pasto.
Vediamo ora gli snack consentiti e l’allenamento
(SEGUE A PAGINA DUE)