Pancia piatta: come fare gli addominali?

addominaliFare gli addominali (e fare un’attività fisica che alleni anche gli addominali) è una gran cosa per avere un bel fisico, sia nell’uomo che nella donna. Avere addominali allenati ci permette, per dirne una, di contrastare il gonfiore della pancia, ma anche di mangiare al matrimonio della nostra amica senza che salti il bottone della gonna o dei pantaloni. A volte mi capita di aver mangiato a pranzo senza che nessuno, vedendomi da fuori, noti la differenza rispetto al digiuno. I vestiti calzano meglio, non dobbiamo coprirci con le magliette lunghe, non avremo problemi di maniglie o trasbordi vari. Insomma, una pancia tonica è una delle prime cose che si nota di un fisico allenato. Ma c’è un segreto per avere una pancia piatta in poco tempo: bisogna fare gli addominali nel modo giusto e, più che per altre parti del corpo, per gli addominali più della quantità vale la qualità e la varietà degli esercizi.

Ecco alcune regole:
1) Gli addominali vanno fatti lentamente e nella posizione corretta. In particolare dovete contrarre la muscolatura in dentro e in fuori mentre fate gli esercizi. Se gli esercizi includono la schiena, ad esempio vi sollevate con la schiena, dovete spostare il peso del vostro corpo sugli addominali, sono loro che vi portano in su, non lo sforzo della schiena e del collo. Evitate posizioni scorrette di schiena, bacino e gambe. Se vi allenate in palestra, chiedete all’istruttore di controllare la vostra esecuzione.
2) Negli addominali vale la varietà oltre all’intensità. Non limitatevi a uno o due esercizi, ma a tre/quattro diversi con almeno 10/15 ripetizioni per ciascuno. Così vi assicurerete di far lavorare ogni parte dell’addome. Qui degli esempi.
3) Tra un esercizio e l’altro è importante riposarsi e rilassare la muscolatura. Gli addominali per avere effetto vanno fatti almeno un giorno sì e uno no, per almeno 15-20 minuti del nostro programma di allenamento e non meno di 3 volte a settimana.
4) Abbinare agli addominali il giusto cardio, che però non deve superare i 45 minuti.
5) Fare stretching. Spesso è una parte che molti saltano. Lo stretching deve durare fino a 10 minuti. 
6) Gli addominali risaltano di più se abbiamo poco grasso sull’addome: spesso i risultati migliori si raggiungono abbinando ai nostri sforzi in palestra una dieta a basso indice glicemico, ma molti esperti sottolineano l’importanza di mangiare poco e spesso. 
7) Non tutti hanno il six-pack: non tutte le persone allenate hanno addominali scolpiti, una voce in capitolo ce l’ha anche la nostra naturale conformazione. Una pancia piatta e tonica è un traguardo più che sufficiente per gran parte di noi.