Tre metodi per dimagrire in un mese

In certi periodi dell’anno le persone cercano dei metodi per dimagrire velocemente, per esempio a ridosso della primavera, dell’estate o subito dopo le feste. Premesso che l’ideale è mettersi nelle condizioni di non avere troppo peso da smaltire in fretta, ma di adottare delle buone abitudini che ci permettono di stare nel giusto peso per sempre (come un’attività fisica costante, un’alimentazione equilibrata, minore sedentarietà nel quotidiano), è comunque comprensibile che in certi periodi dell’anno si voglia perdere specificamente peso: per vedersi meglio, perché capitano i periodi in cui si esagera a tavola e via dicendo. In questo articolo vi rivelo tre metodi per dimagrire in un mese, sia dal punto di vista alimentare che dal punto di vista dell’attività fisica. L’ideale sarebbe associare un metodo alimentare con uno di fitness, di modo da avere risultati certi e di averli in tempi relativamente brevi, quindi entro 30 giorni.
In un mese questi metodi ci permetteranno di perdere 3 o 4 chili senza regimi dimagranti specifici. Vediamo come.

TRE METODI PER DIMAGRIRE IN UN MESE: L’ALIMENTAZIONE
1) Fai due giorni a settimana di restrizione calorica (senza compensare gli altri giorni): scegli due giorni a settimana NON consecutivi, per esempio il martedì e il venerdì o il lunedì e il giovedì, in cui mangi molto poco. In questi giorni è meglio evitare l’attività fisica. Puoi seguire un piano molto semplice: colazione a base di yogurt greco senza grassi + un frutto da 150 gr, snack a base di cetrioli e finocchi crudi, pranzo e cena a base di spaghetti shirataki con verdure a scelta + 100 gr di carne o pesce e un cucchiaino di olio a pasto.
2) Ciclizza i carboidrati: è un altro ottimo metodo per perdere peso senza avere gli scompensi di una dieta low carb normale. In sostanza, un giorno si mangia normalmente, il giorno dopo si eliminano tutti i carboidrati tranne la verdura e due porzioni medie di frutta, il terzo giorno gli unici carboidrati verranno da verdura a foglia verde. Per carboidrati si intendono sia i carboidrati semplici che complessi, quindi sia lo zucchero e tutti i prodotti dolci che la frutta che pane, pasta, riso o patate. Ci si allena nei giorni in cui si mangia normalmente.
3) Usa il pasto sostitutivo a pranzo o a cena: puoi usare un pasto sostitutivo per tagliare un po’ di calorie. Per esempio, un frullato che ottieni con 150 gr di frutti rossi, 200 gr di verdura a foglia verde o ortaggi da consumare crudi (come spinaci), 170 gr di yogurt greco senza grassi, 100 ml di latte scremato e dolcificante a scelta e poco ghiaccio. O una barretta proteica da circa 80 gr tipo questa. In questo modo fai un pasto al di sotto delle 300 calorie, e, se mantieni normali la colazione e l’altro pasto, tagli calorie senza fare un regime specifico.
A pagina due vediamo quali strategie di allenamento attuare da associare a quelle alimentari.
(SEGUE A PAGINA DUE)