10 alternative al sale: come sostituire il sale in cucina

Personalmente non sempre tutti gli articoli che scrivo su Dcomedieta li condivido come bionutrizionista e ricercatrice indipendente. Uno dei temi più spinosi è senza dubbio quello del sale. Il sale non fa male se assunto in dosi idonee, e non va eliminato dalla dieta. Ho parlato dei benefici del sale per il metabolismo in questo articolo, e del rapporto sale-pressione alta in questo.

Ritengo infatti che chi incrimina il sale dovrebbe invece aumentare il consumo di potassio, magnesio e altri minerali importantissimi per la salute. Questo si ottiene mangiando più frutta, verdura, succhi senza zucchero, latte (che contiene più potassio che calcio), tuberi come le patate. E’ bilanciando i minerali che otteniamo benefici.
Se infatti io dico che il sale fa male, le persone possono pensare che eliminando il sale ottengono maggiori benefici per la salute. Ma se si scelgono i cibi sbagliati e non si assumono gli altri minerali o non si integra con i giusti liquidi, è ovvio che si penserà di avere un problema con il sale.
Ovviamente questo discorso vale in termini solo generici.
Andando sullo specifico, ci sono delle ragioni per cui certe persone dovrebbero limitare il sale. E’ il caso delle epatopatie e dell’ipertensione. Sebbene non ci siano a oggi prove inconfutabili che ridurre il sale riduca sul lungo termine l’ipertensione e il rischio cardiovascolare, se il medico vi raccomanda una dieta iposodica, è il caso senza dubbio di seguirla.
Ma come sostituire il sale in cucina?
Per le persone cui il medico ha raccomandato una dieta iposodica, ecco 10 alternative al sale secondo la dietologa Sue Selvaraj, esperta di nutrizione olistica. 

10 ALTERNATIVE AL SALE: ECCO COME SOSTITUIRE IL SALE IN CUCINA

Si tratta di alternative diverse dal gomasio, che ha in parte sale marino.

  1. Aceto di mele e succo di limone. Entrambi sono mineralizzanti e ci permettono di ridurre di molto il sale.
  2. Polvere di cipolla, cipolla disidratata o in fiocchi, aglio in polvere. Assieme al rosmarino in polvere, aglio e cipolla possono essere usati per insaporire carne e pesce o legumi. Nel caso di carne e pesce, una marinata con succo di limone prima della cottura conferisce aroma e sapore.
  3. Pomodori in purea, essiccati senza sale, pasta concentrata di pomodoro. Piccoli trucchi per insaporire le verdure. Il concentrato di pomodoro o i pomodori essiccati senza sale sono perfetti per salse, pesto, piatti di verdura, spezzatini.
  4. Spezie. Paprika, curcuma, cumino e curry sono le spezie più indicate per ridurre il sale nelle pietanze.
  5. Erbe aromatiche secche o in polvere. Quelle in polvere permettono di preparare delle miscele per arrosti, pesce o verdure. Per esempio erba cipollina, timo, rosmarino, salvia secca, origano. Da mischiare a pepe o peperoncino e cipolla o aglio disidratati.
  6. Scorze di agrumi. Le scorze di agrumi insaporiscono soprattutto carne come pollame e pesce.
  7. Zenzero fresco. Lo zenzero fresco con il suo sapore naturalmente piccante riduce molto l’esigenza del sale.
  8. Peperoncini freschi. Stessa cosa dello zenzero. Il sapore piccante riduce la voglia di salato.
  9. Funghi secchi. Altro piccolo trucco per ridurre il sale nelle salse, nei condimenti per la carne, negli spezzatini, nel ragout. Nei piatti di pesce un buon sostituto sono le alghe secche.
  10. Olio aromatizzato. Con bucce di agrumi, aglio, peperoncini, spezie, si possono creare degli olii aromatizzati da usare in cucina. Il sapore di questi ingredienti nell’emulsione oleosa è molto più accentuato.Infine, possiamo trovare dei condimenti senza sale che possono sostituirlo egregiamente.
    Per esempio Paleo Powder – Condimento senza sale per tutti gli usi – 4 oz.
Chiudi il menu