5 modi per combattere la stitichezza se sei a dieta

Uno degli inconvenienti di quando ci si mette a dieta dimagrante è lei, la stitichezza. La dieta ipocalorica fa questo, e soprattutto la stitichezza è un problema per chi diminuisce i carboidrati o li elimina del tutto per dimagrire o di chi riduce i grassi al minimo.

Il motivo per cui con la dieta ipocalorica si va meno in bagno non è solo legato alla minore quantità di cibo, ma è una delle spie del metabolismo che rallenta, proprio perché al contrario la regolarità in bagno è uno dei segnali di un metabolismo efficiente e ottimale. Con meno calorie, il sistema digestivo rallenta.

Questo accade anche quando si inizia a fare attività fisica o si esagera nel farla.
Si può combattere la stitichezza per potere continuare in serenità la nostra dieta? Ecco 5 modi per combattere la stitichezza se si vuole dimagrire.

5 MODI PER COMBATTERE LA STITICHEZZA SE SEI A DIETA

  1. Assumi i giusti probiotici.
    Non tutti i probiotici sono utili ad alleviare la stitichezza. Quindi mangiare yogurt e prendere fermenti o integratori può essere controindicato se facciamo fatica ad andare in bagno. Il probiotico più efficace per chi ha difficoltà a liberarsi è uno, il Lactobacillus Casei Shirota, presente nello Yakult, che trovate in molti supermercati.
  2. Mangiare alimenti che contengono fibre viscose o solubili.
    Questi alimenti in genere sono da prediligere in caso di stitichezza, perché le fibre viscose hanno la particolarità di ammorbidire le feci, aumentarle di volume e facilitare la loro espulsione. I cibi che raccomando sono i fiocchi di avena, i semi di chia mischiati a latte vegetale o succo, i semi di psillio, le mele e pere cotte, le prugne fresche, i legumi.
  3. Assumere grassi a catena media.
    I grassi a catena media risolvono la stitichezza associata a rallentamento metabolico, e li troviamo principalmente nell’olio di cocco e nel ghee. Oggi esistono tuttavia dei prodotti con grassi a catena media concentrati, che usati per condire le pietanze (a freddo) al posto di altri grassi risolvono il problema della stipsi, come per esempio questo: MCT-Olio di Cocco acidi grassi essenziali – 500ml Adatto per vegani, vegetariani e diete Paleo- Keto, Senza Glutine.
  4. Prendere un integratore di magnesio.
    Spesso la stitichezza è associata alla perdita di sali minerali, e in particolare di magnesio e potassio. Il magnesio ha anche un effetto miorilassante e vi consiglio di prenderlo la sera. Il cloruro di magnesio, a base di magnesio e cloro, è forse il prodotto più indicato.
  5. Bere a sufficienza durante il giorno.
    Soprattutto al mattino, si può dare una mano al nostro organismo bevendo più acqua, per poi ridurla un po’ di sera. Al posto dell’acqua naturale, consiglio delle tisane. Le più potenti per risolvere la stitichezza severa sono quelle a base di sennosidi (cascara sagrada, frangula), ma è meglio evitarle se non in casi appunto gravi e puntare sulle tisane a effetto emolliente, come quelle di malva, altea, o semi di anice e finocchio.
    Approfondimenti.
    Stitichezza, cosa mangiare? Una guida. 
Chiudi il menu