Accelerare il metabolismo con lo schema del dr. Oz

Lo so, del dottor Oz mi sentite sempre parlare parecchio: ma mentre in Italia stanno trasmettendo ora le puntate della scorsa stagione, in America il dottor Oz impazza e infiamma i telespettatori con il suo nuovo show, in cui per ogni settimana propone una dieta diversa, in genere sulla falsariga di diete preesistenti.
La scorsa settimana si è parlato della dieta chetogenica e dell’importanza di una colazione proteica, come illustro qui.
Stavolta Oz ha rivisto con un suo piano settimanale il vecchio trucco dell’alternanza dei macronutrienti per risvegliare il metabolismo: trucco su cui si basava la dieta di Haley Pomroy di cui tutti hanno parlato questa stagione, la dieta del Supermetabolismo.  
Vi ricordo che quello del dottor Oz è uno SHOW, e non oro colato: il dottor Oz è un cardiologo, non un dietologo, e quelli che possiamo vedere nella sua spuntata sono semplici idee o spunti, tutto qua. In questo caso, appunto, Oz ha spiegato al pubblico un concetto semplice e spesso sfruttato dai nutrizionisti: alternare carboidrati, proteine e grassi durante la settimana, in un sistema dissociato utile a risvegliare il metabolismo.
Cosa che, in effetti funziona, finché il metabolismo non si abitua. Di sicuro, è facile sgonfiarsi dissociando i pasti in giornate a base di carboidrati e giornate a base di proteine. Il dottor Oz ha così illustrato un piano dietetico settimanale per velocizzare il metabolismo:
un giorno a settimana preferire cibi integrali e fibre: porridge a colazione, mirtilli e frutta acidula negli spuntini, insalata di legumi a pranzo e cena a base di pasta integrale e verdure saltate in padella.
due giorni a settimana, la dieta si fa proteica: no ai carboidrati a parte la verdura. Yogurt a colazione, carne o pesce con verdure a pranzo e cena, spuntini di verdura cruda, centrifugati di verdure.
due giorni a settimana vanno per i grassi buoni: pasti bilanciati con protagonisti avocado (insalata con avocado e legumi), burro di arachidi, noci, nocciole, uova con verdure a cena. Colazione con pane integrale tostato e burro d’arachidi, un bicchiere di latte di mandorla senza zucchero, spuntini di frutta e noci, insalata di avocado e salmone affumicato a pranzo, cena con uova e verdure miste.
infine, due giorni a settimana devono essere depurativi. Sì a cereali integrali, ma in modeste quantità, e soprattutto tantissima frutta e verdura, legumi, semi oleosi. Colazione con fiocchi d’avena, spremuta di agrumi, macedonia. Pranzo e cena con insalata di legumi, verdure cotte e crude, semi oleosi, tofu. Spuntini di frutta e verdura.
Il piano dietetico prevede l’alternanza di questi giorni per una settimana che ci risvegli il metabolismo.

  • 13
    Shares
Il dottor Oz ti fa dimagrire con le proteine Nella scorsa puntata americana del Dottor Oz show, uno dei temi trattati è stato (ovviamente) la dieta: il celebre e discusso medico e showman ha infa...
5 errori dietetici secondo la nutrizionista del dr. Oz Traci D Mitchell è una blogger, coach dietetica e personal trainer celebre per essere una delle esperte in nutrizione che collaborano alla redazione d...
La dieta depurativa dei 10 giorni del dott Hyman Una dieta depurativa di dieci giorni per liberarsi dallo zucchero in eccesso e permettere al corpo di perdere peso facilmente mangiando a sazietà e di...
Bruciare grassi con la l-Arginina secondo il dottor Oz In una nuova puntata del suo celebre show, il dottor Oz - che chi mi segue sa essere al centro di una mia personale "demistificazione", avendo spesso ...