Accelerare il metabolismo per sempre in 4 mosse

ACCELERARE IL METABOLISMO IN 4 MOSSE
Come accelerare il metabolismo e renderlo per sempre EFFICIENTE


1) Variare la nostra dieta con VERO CIBO:
la nostra dieta va variata il più possibile e certo molto di più di quanto facciamo. Ci sono intere categorie di cibi che non mangiamo mai. Sembra scontato, ma noi non mangiamo la maggior parte dei cereali presenti in natura, non mangiamo tutti i tipi di legumi, ci fossilizziamo sempre sugli stessi alimenti. Alzi la mano chi di voi sa cosa sia il fieno greco, chi mangia amaranto o riso selvaggio. Invece tutti mangiamo: pasta. Riso. E circa il sessanta per cento di quello che mettiamo sulle tavole è cibo lavorato industrialmente. Merendine. Piatti pronti. Salumi.
La maggior parte dei prodotti industriali (ma anche alcuni di quelli artigianali) contengono additivi e sostanze che agiscono da interferenti endocrini. A questi vanno aggiunti i cosiddetti coadiuvanti tecnologici.

I prodotti alimentari non lavorati, i prodotti lattieri non aromatizzati, le acque, gli zuccheri, la pasta normale e caffè/tè sono le uniche categorie che non hanno additivi o coadiuvanti. Se volete accelerare il metabolismo, evitate tutto ciò che è aggiunto: carragenina, lecitina di soia, amidi, coloranti.
Inoltre se abituiamo il nostro corpo a mangiare cibi molto diversi tra di loro ma tutti naturali, variando il più possibile e cambiando ogni settimana tipi di menu, sfruttando le risorse della stagione, il metabolismo sarà sempre più efficiente perché avremo evitato il rischio di carenze nutrizionali. Ci sono delle eccezioni? Cose che invece non dobbiamo mangiare? Sì. Va ridotto drasticamente l’alcol, per esempio. Vanno ridotti i grassi, special modo quelli contenenti alti quantitativi di acidi polinsaturi.

2) Avere una vita attiva: una vita attiva combatte i rischi di insulino-resistenza e leptino-resistenza. Inoltre abitua il corpo a bruciare quello che gli diamo. Se variamo la dieta ed evitiamo carenze nutrizionali (dobbiamo puntare al cento per cento al nostro sostentamento: questo vuol dire nutrirsi di più!), il metabolismo cercherà di sfruttare le risorse in più anziché stoccarle in grasso. Dobbiamo sforzarci di fare movimento, avere una vita attiva, ma non arrivare MAI alla soglia di allenarci troppo: meglio poco tutti i giorni, e mezzora al giorno come regola media, che troppo o niente. In questo modo l’allenamento ci aiuta contro lo stress ossidativo.

3) Idratarci il giusto e riposare il giusto: occorre bere acqua per rendere il metabolismo più efficiente, ma non berne troppa. Mai. Si rischia di perdere sali minerali preziosi per il metabolismo, si abbassa la temperatura corporea, si stressano i reni. Bere lontano dai pasti e secondo la sete è fondamentale se volete avere un metabolismo più attivo e una digestione migliore. Stessa cosa per il riposo: meglio staccare che affannarsi. Meglio ridere che piangere (in generale). Il corpo è molto sensibile allo stress percepito, e ha bisogno del giusto riposo. Ore di sonno in più di notte o sonnellini pomeridiani possono fare miracoli in una persona che lamenta metabolismo lento.

4) Mangiare a sazietà ed evitare le restrizioni: le diete ipocaloriche e le restrizioni alimentari (no a carboidrati, no a grassi) sono la cosa peggiore che possiamo fare al nostro metabolismo. Dobbiamo fare invece tre pasti bilanciati e sani e mangiare quando avvertiamo la fame nel resto del giorno. Non dobbiamo far passare troppo tempo tra un pasto e l’altro, per non mettere il metabolismo in condizioni di sentire la privazione (crampi della fame) e correre ai ripari agendo sugli ormoni dello stress.
Inoltre non ho mai, e dico mai, conosciuto in vita mia una persona dal metabolismo veloce che facesse una low carb. Lo dico per inciso e traete le vostre conclusioni da soli.

Vale invece la regola: carboidrati e grassi non stanno troppo bene insieme. 
Possiamo fare anche cinque o sei pasti al giorno: tre principali e tre spuntini a base di frutta, verdura, latte scremato, uno snack sano preparato da noi. Nessuna di queste cose intralcia la digestione. L’importante è ricordarsi di mangiare ogni volta che si ha fame, con spezzafame leggeri, di non prendere eccitanti a stomaco vuoto, di non saltare i pasti se invece vogliamo mangiare.
La fame è un sintomo. Ignorarla non è una buona idea se volete accelerare il metabolismo. 

Chiudi il menu