Aumenta il metabolismo con la dieta naturale

Oggi vi parlo di un nuovo libro, scritto da una dottoressa italiana, Debora Rasio, specialista in oncologia, nutrizionista e ricercatrice: si chiama “La Dieta Non Dieta” (Mondadori), ed è un libro che sottolinea come per avere un peso ideale ci sia bisogno di una salute ottimale, e che questa salute possiamo ottenerla con un’alimentazione migliore, una dieta naturale, senza cedere alla tentazione di diete drastiche e last minute per perdere peso.
Difatti, come ho già sottolineato in questo blog, le persone pensano che alla base della perdita di peso ci sia la forza di volontà, non la qualità della dieta: dunque si tagliano indiscriminatamente i macronutrienti (pensate alle diete senza carboidrati) e le calorie per perdere peso in fretta, e poi si spera che resistendo ai morsi della fame non si riprenderà il peso perso.


Ma la verità è che, se nel breve termine, questo metodo funziona, sul lungo termine la forza di controllo non basta, e il corpo si rivela più intelligente delle nostre strategie, finendo per tenersi ben stretto il proprio grasso corporeo, perché quella che siamo riusciti a creare non è una strategia per la perdita di grasso, ma una situazione di crisi. Il nostro corpo infatti non sa che abbiamo un frigo pieno e che volontariamente ci stiamo mettendo a dieta, reagisce biologicamente allo stress della privazione, come reagirebbe a qualsiasi carestia. E quindi: resiste al dimagrimento, aumenta i livelli di allerta.

E così finita la dieta riprendiamo il peso perso con gli interessi. 
La dottoressa Rasio la definisce una “impari lotta con il grasso”: il 95 per cento di chi si mette a dieta riprende il peso perso entro i due anni. Questo perché, pur avendo motivazione e forza di volontà, andiamo contro la nostra biologia. Non solo: nel suo libro la dottoressa sottolinea come l’ossessione per il cibo vada di pari passo con le restrizioni e la demonizzazione dei cibi.
Ma come avere un peso corporeo sano e un metabolismo sano?

La dott.ssa Rasio spiega come i nemici del nostro metabolismo siano gli alimenti lavorati industrialmente, quelli che in inglese vengono definiti “processed foods” (alimenti processati, ovvero che hanno subito dei processi di lavorazione) e che la chiave per mantenersi in salute sia un ritorno alle origini, una dieta naturale, semplice: esistono cibi che ci nutrono e cibi che ci affamano, e puntare sui cibi che ci nutrono non vuol dire ingrassare, vuol dire dare al corpo quello di cui ha davvero bisogno per una salute ottimale. Insomma: questo libro della dottoressa Rasio capita nel miglior momento possibile, e, senza anticiparvi tutto, ve ne consiglio la lettura senza indugio!

  • 15
    Shares
Inizia l’anno senza dieta, ecco come Parto da questo articolo pubblicato su The Mirror riguardo il day after delle feste di Natale e Capodanno, ovvero il 2 gennaio: quando la panza pesa e...
La “non dieta” per perdere peso Chi mi segue in questo blog sa che ho scritto numerosi articoli attorno al concetto della "non dieta" e personalmente quando dico che non faccio una d...
Dimagrisce cento chili con la dieta sana Più grazie al mio blog, ma anche a incontri reali, incontro persone scoraggiate che vogliono perdere peso e non sanno come fare, più apprezzo e mi pia...
Mangiare per dimagrire secondo Danelle Wolford Ho conosciuto il libro di Danelle Wolford tramite il sito di Matt Stone, 180 Degree Health, uno dei blog che assieme a Butter Nutrition tengo sempre s...