Bloccare la fame agendo sugli ormoni: ecco come

E’ possibile bloccare la fame agendo sull’ormone che la provoca?
Oggi voglio continuare il discorso degli ormoni della fame e della sazietà, che avevo iniziato con due articoli sulla leptina, l’ormone della sazietà prodotto dal nostro tessuto adiposo e regolato dall’ipotalamo, parlandovi dell’ormone che più temiamo in assoluto, la grelina, l’ormone prodotto dal pancreas (stomaco/pancreas) e sempre regolato dall’ipotalamo che ci avverte quando abbiamo fame. Insomma, la grelina è in sostanza l’ormone che regola il senso di fame, che ci dice quando vogliamo mangiare: in teoria, mentre mangiamo e nelle ore successive al pasto, i livelli di grelina nel sangue si abbassano poco per volta, e si alzano quelli della leptina, l’ormone della sazietà.
Ma non è tutto: la grelina è un ormone che, essendo stato scoperto da una trentina di anni, quindi in epoca piuttosto recente, è ancora un po’ misterioso per gli scienziati, tanto è vero che una recente scoperta lo indica come un ormone chiave per la soluzione del diabete di tipo 2, perché quando la grelina è elevata, la risposta glicemica sarà anche elevata. 
Ma torniamo a noi: come bloccare la fame? Cioè, è possibile ridurre l’azione della grelina di modo da avvertire meno fame, e più facilmente la sazietà quando mangiamo? Secondo gli scienziati e anche gli esperti di comportamento alimentare sì.
Dunque in questo articolo vedremo un po’ di condensare tutti i consigli per bloccare la fame.
(SEGUE A PAGINA DUE)