Bruciare grassi e aumentare il metabolismo

Avviso ai naviganti: per leggere i libri che consiglio in questo post dovete sapere abbastanza bene l’inglese. Altrimenti leggere questo articolo e seguite questi facilissimi consigli.

Oggi vi spiego infatti come bruciare grassi e aumentare il metabolismo secondo due libri scritti da due esperti di fitness, che a differenza di altri esperti di fitness non hanno risolto la faccenda dicendovi di comprare integratori e rimpinzarvi di proteine o fare una dieta specifica che elimini i due terzi di quello che comunemente mangiamo. Al contrario entrambi offrono consigli che possiamo mantenere nel tempo, e in salute.

Il primo libro è di Tom Venuto, un bodybuilder che ha scritto il libro Burn the Fat/Feed the muscle (brucia il grasso, nutri il muscolo), che potete trovare su Amazon.
Tom sostiene che per bruciare grassi non occorra mettersi a dieta, ma darsi tre mesi di tempo per imparare a mangiare bene e a muoversi meglio, di modo da perdere tutto il grasso in eccesso e tonificare la muscolatura, aumentare il metabolismo e non avere più problemi di sovrappeso.
Ecco come in tre mosse. 

  1. Seguiamo una dieta con carboidrati moderati e più proteine: usando una app gratuita come FatSecret, mangiamo il 40% di carboidrati, il 40% di proteine e il 20% di grassi. Senza la app, ecco come fare.
    A) Ogni pasto compreso gli spuntini deve avere la stessa razione di carboidrati (pane, pasta, riso, patate, frutta, prodotti da forno) e la stessa razione di proteine (yogurt greco, albumi, pesce bianco, carne magra, tofu, latte scremato e latticini a 0% di grassi, legumi). La verdura invece è libera e non sostituisce i carboidrati.
    B) Se abbiamo usato quelle proteine, aggiungiamo un cucchiaio di olio o un cucchiaio di semi oleosi o una decina di mandorle o olive o un cucchiaio di cacao o un pezzetto piccolo di cioccolato fondente.
    C) Se invece abbiamo usato uova, pesci grassi come salmone o sgombro, un pezzetto di formaggio stagionato o un latticino non scremato, riduciamo i grassi del punto B alla metà.
  2. Facciamo pesi in palestra almeno 3 volte a settimana per un’ora a sessione, cercando di sollevare più peso possibile (senza farci male) e magari riducendo le ripetizioni degli esercizi. Altrimenti facciamo un allenamento HIIT da 15 minuti al giorno.
  3. Cerchiamo di aumentare il consumo di verdure (soprattutto verdi, in foglia) a pranzo e cena, preferibilmente prima del pasto.
  4. Riposiamo di più la notte, per ridurre lo stress. 

L’altro libro è di Jackie Warner, e si intitola This is why you are fat (Ecco perché sei grasso), potete trovare pure questo da Amazon. 

Ai primi consigli di Tom Venuto, aggiungiamo quelli della Warner, ottenendo così la dieta perfetta per bruciare grassi. 

  1. Preferire fonti di carboidrati integrali, ovvero:
    riso basmati, riso integrale, pasta integrale, pane integrale (di segale, di avena, di orzo, Wasa, ecc), fiocchi di avena integrali, cereali in chicco, falsi cereali (quinoa, amaranto, eccetera).
  2. Se vogliamo concederci un piccolo sgarro, che sia uno snack (cioè da massimo 150 calorie) oppure in sostituzione di un pasto, ma sempre nei giorni di allenamento, preferibilmente dopo. L’ideale in questo caso sarebbe farlo una volta a settimana.
  3. Preferiamo cibo biologico e di stagione, variando spesso frutta e verdura. 
  4. Evitiamo i prodotti industriali, preferendo fonti naturali di cibo: ovvero, cereali integrali, legumi, uova, carne, pesce, semi oleosi, frutta e verdura, al limite latticini e formaggi magari locali. Tutto il resto è meglio evitarlo.

Seguendo queste regole focalizzandosi su una dieta naturale e sull’attività fisica anziché contare le calorie, c’è gente che ha perso anche 50 chili in 6 mesi. Il segreto? Sono cose fattibili, che ci permettono di migliorare il nostro stile di vita senza fare sacrifici. E questa può essere la chiave del successo.

  • 19
    Shares