Calo di zuccheri, sintomi e come evitarlo

Uno degli errori più comuni di quando ci si mette a dieta è ridurre drasticamente il consumo di carboidrati, anche semplici, senza contare che il nostro corpo ha bisogno di glucosio. E che il modo migliore per mantenere una buona salute è ottimizzare il metabolismo glucidico. 

La conseguenza di questo taglio dei carboidrati è il cosiddetto “calo di zuccheri“.
Questa condizione di abbassamento della glicemia durante il giorno, che poi si alza pericolosamente dopo i pasti, può essere tuttavia anche legata a un apporto sbilanciato di macronutrienti durante i pasti stessi.
O a lunghe ore di assenza di cibo tra un pasto e l’altro.

CALO DI ZUCCHERI SINTOMI E DEFINIZIONE

Viene definita calo di zuccheri una condizione nota come ipoglicemia reattiva, che può avere molte cause. Di norma si parla di ipoglicemia reattiva quando la glicemia scende ai livelli di 70 mg/dl. La condizione primaria è spesso il diabete, ma anche le persone non diabetiche possono avere questi problemi.
Quando abbiamo un aumento troppo elevato di insulina, si verifica una condizione di ipoglicemia per reazione all’azione di questo ormone. Ma la stessa cosa capita: se mangiamo troppo poco a intervalli troppo lunghi, se riduciamo drasticamente i carboidrati a favore di troppe proteine nei pasti, se ci alleniamo a digiuno, se beviamo alcol, se facciamo terapie farmacologiche pesanti, spesso antibiotiche, se abusiamo di sostanze come integratori che riducono la glicemia.

Altri problemi che possono dare un calo di zuccheri sono: problemi epatici, problemi a carico delle surrenali (cortisolo alto o troppo basso), terapie per problemi renali, carenze enzimatiche che a livello intestinale causano malassorbimento.
I sintomi che ci devono fare sospettare un calo di zuccheri sono: sudorazione eccessiva e improvvisa, senso di fame, capogiri, perdita di energie, spossatezza, aggressività, perdita di coscienza, fino alle convulsioni. I casi gravi di ipoglicemia sono fatali.
Ci sono ovviamente altri disturbi che danno sintomi simili: perdita di sali minerali per eccessiva idratazione o cali di pressione danno sintomi analoghi, per esempio.
A pagina due vediamo come risolvere gli episodi di calo di zuccheri agendo sull’alimentazione.
(SEGUE A PAGINA DUE).

Chiudi il menu