Categorie: Nutrizione

Che cos’è il ghee? Ecco i benefici di questo speciale burro

Che cos’è il ghee? Si tratta di un tipo di burro chiarificato molto presente nella cucina orientale, special modo indiana, che negli ultimi anni ha conquistato anche il mercato occidentale per i suoi benefici.

Pur avendo più calorie del burro tradizionale e arrivando alle stesse calorie dell’olio di oliva (circa novanta calorie per dieci grammi), il ghee è un burro concentrato che si può conservare anche a temperatura ambiente fino al momento del suo utilizzo. In questo articolo vediamo tutti i benefici del ghee e perché includerlo nella nostra alimentazione.

GHEE PROPRIETÀ

Il ghee, o ghi, originario dell’India, è un tipo di burro chiarificato di consistenza molto solida, e dall’aspetto giallo intenso. Può essere usato in cucina sia per piatti dolci che per piatti salati. Si ottiene dalla cottura del burro, che viene fatto bollire e poi privato della sua parte acquosa per filtrazione. Ha quasi zero lattosio, e un alto contenuto di vitamina D, più del burro normale.
Si tratta di un alimento ricco di acidi grassi a catena corta, tra cui l’acido stearico, un tipo di acido grasso che è molto importante per la digestione e per una flora batterica sana.

Il ghee infatti è un tipo di burro ideale per aiutare la digestione, potenziando il metabolismo. In tutte le persone che soffrono di colon irritabile, coliti, pancia gonfia, sostituire gli altri condimenti con il ghee aiuta ad assimilare meglio i nutrienti, a tollerare più facilmente le fibre e a sgonfiare la pancia, garantendo una corretta regolarità intestinale. Il suo contenuto di acido butirrico infine lo rende un vero e proprio supercibo. L’acido butirrico infatti aumenta il metabolismo e riduce lo stato infiammatorio del corpo.
Io lo consiglio soprattutto per condire le verdure, saltandole in padella con un cucchiaino o un cucchiaio di ghee.
Le sue proprietà antinfiammatorie, metaboliche e regolatrici dell’intestino ne hanno fatto un alimento cardine della tradizione ayurvedica.

A differenza del burro, il ghee può essere usato anche per cuocere ad elevate temperature o friggere.
Ha un punto di fumo elevato, che si attesta oltre i 190/200°.

La marca di ghi che preferisco è quella della Khanum, che ha un ottimo rapporto qualità prezzo, e potete trovarlo su Amazon come Khanum Butter Ghee, 1000g o nei negozi di specialità orientali o indiane. Nei negozi di prodotti bio è spesso presente, ma a un prezzo superiore.
Per chi cerca un prodotto di qualità superiore, la qualità nel caso del ghee dipende dalla sua preparazione. Migliore è la preparazione, più il ghi può essere infatti conservato a lungo, anche per anni, senza che perda le sue proprietà.

Altro aspetto importante è la provenienza del latte da cui si ottiene il burro che poi viene chiarificato. In commercio potete trovare del ghee certificato da latte di provenienza da mucche da pascolo. O addizionato a curcuma, zenzero e altre spezie.

Oltre alla vitamina D, nel ghee sono presenti anche le vitamine liposolubili A, K ed E.

Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy