Cibi dietetici, una guida

Sappiamo che spesso dietro i prodotti light e i cibi dietetici ci sono alcune truffe che riguardano l’aggiunta di sale, additivi, agglomeranti e zuccheri per insaporire gli alimenti privati del loro apporto di grassi.

I cibi dietetici hanno subito tuttavia un boom, nonostante il sospetto che non siano così salubri e che non facciano dimagrire. Volete la verità?
La verità è che chi ama mangiare ma segue una dieta ipocalorica non deve rinunciare del tutto alle versioni light di certi prodotti in commercio.
I cibi dietetici in generale contengono:

  1. meno zucchero (per dolcificanti come la stevia o l’eritrolo e altri polialcoli)
  2. meno grassi
  3. meno calorie (a seconda di quante calorie in meno hanno rispetto alle varianti, hanno diverse etichettature)

In alcuni casi, più che di cibi light si dovrebbe parlare di alimenti migliorati sotto il profilo della qualità.
Non ha senso che della Nutella ad esempio non esista ancora una versione senza zucchero: oltre il cinquanta per cento della crema spalmabile è zucchero, poi abbiamo l’olio di palma.  La percentuale di nocciole e cacao magro non arriva al venti per cento!

L’industria alimentare è piena di tentazioni che se davvero vogliamo evitare dovremmo limitare nell’offerta.
Non si deve fare ogni volta leva sul senso di responsabilità del singolo consumatore, che si trova spesso a doversi districare tra la truffa del bio (e io li frequento parecchio i bio), la truffa dell’integrale (l’ottanta per cento dell’integrale, e sono buona, non è integrale), la truffa del light.

Fatta questa premessa, in questo articolo vi consiglio alcune alternative di cibi dietetici di ottime marche che possono aiutarvi nella vostra lotta ai chili di troppo. Vi ricordo che non sono affiliata con queste aziende.

CIBI DIETETICI: ECCO QUALI MARCHE SCEGLIERE

  1. Walden Farms.
    Salse e creme dietetiche che vanno dalla maionese al burro d’arachidi alle creme di frutta fino ai condimenti, da quelli e dolci alla salsa barbecue. Il tutto con pochissime calorie. Come?
    Grazie all’acqua distillata e ad alcuni addensanti. A me non fanno impazzire, c’è chi li adora e hanno 3-4 calorie per porzione. Su Amazon trovate tutti i prodotti, come Walden Farms Syrup Collection (pancake, caramello e cioccolato).
  2. Fabbri zero.
    Dessert e sciroppi dietetici della linea Fabbri. Come per esempio la cioccolata calda con poche calorie: 116 a tazza ma senza zucchero. Qui: Fabbri Chococioc Zero
    Per gli amanti degli sciroppi anche la Toschi ha una sua linea dietetica.
  3. Fiberpasta.
    Ve ne ho già parlato. Pane, pasta e farina, ma anche biscotti e prodotti da forno a basso indice glicemico e minori calorie delle alternative tradizionali.
  4. Sukrin.
    La Elito offre anche in Italia eritrolo come zucchero, zucchero a velo, zucchero di canna, e poi ancora prodotti a basso IG e pochi zuccheri come farine, preparati per pane e dolci.
    Per esempio la loro farina di arachidi vi permette di avere un burro di arachidi light e senza additivi, con l’aggiunta di poca acqua: Sukrin Farina di Arachidi con pochi grassi
  5. Ciao carb.
    Linea della Nutriwell, con lievitati e prodotti a base di carboidrati con basso indice glicemico, un maggiore spessore di proteine e fibre, minori calorie. Anche questi su vitamincenter.it e su amazon, come questo pacco convenienza per provare tanti prodotti diversi, qui: Ciao Carb Pacco Convenienza.
  6. Hero light.
    Le confetture sono le migliori. Zuccherate con isomalto, hanno dalle sessanta alle settanta calorie per cento grammi: il meno possibile. Molto meno di tutte le marmellate “senza zuccheri aggiunti” o con “zuccheri della frutta” che si sbugiardano grazie all’etichetta. Non la Hero Light.
  7. Pizza Rima.
    Per gli amanti della pizza che sono a dieta, Pizza Rima propone una base pizza da farcire, che per 200 grammi ha solo 300 calorie. Un cucchiaio di sugo, una mozzarella da 100 grammi light e una spolverata di grana e otteniamo una pizza da 600 calorie, la metà di una margherita. Qui: RI.MA Pizza Rima Light – 5 pacchi.
  8. Slendier e Cleanfoods.
    Raggruppo queste due aziende perché si occupano entrambe di prodotti a base di konjac. Gli spaghetti, il riso e le fettuccine della Slendier sono quelle che preferisco se ho voglia di shirataki, cioè di pasta di glucomannano a 10 calorie circa a porzione. Qui. Slendier Shirataki Fettuccine.
    La Cleanfoods invece ha un’offerta di prodotti più ampia, dai pancakes light alle lasagne alla salse. Si acquista solo dal loro sito, qui. 
  • 6
    Shares