Come dimagrire drasticamente?

Come dimagrire drasticamente, ovvero in modo veloce ma anche di svariati chili?
Esistono dei modi per ottenere questo risultato? La risposta è sì, ma attenzione: serve essere motivati, e soprattutto bisogna essere molto bravi nella fase di mantenimento del peso, altrimenti riprenderemo i chili con gli interessi.

Innanzitutto, se vuoi capire come dimagrire drasticamente, inizia ad analizzare la tua situazione.
Quanti chili vuoi perdere? Hai un sovrappeso importante?

Se vuoi dimagrire 20 chili o più e farlo in breve tempo, i primi chili saranno quelli più facili da buttare giù. Ma attenzione: se hai problemi di salute, ogni tentativo di dimagrire drasticamente potrebbe peggiorarli. Dunque è sempre meglio comunicare al medico le tue decisioni, perché ogni cambiamento dietetico influisce sulla nostra salute.

E veniamo adesso alla fase pratica. Ecco le due strade migliori per dimagrire drasticamente. Con tanto di pro, contro e consigli per ottimizzare i risultati e soprattutto mantenerli. Pronti, partenza, via.

COME DIMAGRIRE DRASTICAMENTE: METODO UNO

Il primo metodo che raccomando per dimagrire drasticamente è un metodo in tre fasi.
La prima di una settimana, la seconda di quattro settimane. Poi si passa al mantenimento che è la fase tre.
Con questo metodo, si perdono circa 15 chili.

Si tratta di fare una low carb con l’obiettivo di dimagrire velocemente.

COSA FARE PRIMA

  • Prima della dieta vera e propria, ti consiglio di dedicare un week end a ridurre i carboidrati eliminando pane, pasta, riso, dolci di tutti i tipi e lasciandoti solo verdura, 2-3 porzioni di frutta, carne, pesce, uova, yogurt greco e latte scremato o di soia. Se sei vegan, opta per muscolo di grano, seitan, tofu e tempeh, yogurt di soia analizzando le etichette di quello che compri: ogni prodotto deve avere meno di 5 grammi di carboidrati per 100 grammi.
  • Dunque per due giorni a colazione limitati a uno yogurt greco o di soia + un frutto. Per spuntini mangia due frutti. A pranzo e cena carne o pesce con verdure o due uova con verdure. O le alternative vegane.

Questo ti permetterà di non avere ripercussioni quando farai la dieta vera e propria, perché ti sei già abituato a mangiare meno carboidrati.

Per la prima settimana di dieta segui il protocollo Blackburn. Vai alla voce SCHEMA.

Per le 4-5 settimane successive, devi seguire questo protocollo di dieta chetogenica.
Colazione con due uova + una fetta di prosciutto o di formaggio stagionato + caffè o tè senza zucchero.
Pranzo e cena con una porzione piccola di carne o pesce a scelta, verdura in foglia in quantità libera (spinaci, radicchio, rucola, insalata) o broccoli. Un cucchiaio e mezzo di olio di cocco o olio di oliva.
Spuntini con 20 grammi di mandorle o noci. Abbondante acqua durante il giorno.
Per chi è vegano raccomando questo protocollo. 

Il mantenimento inizia aggiungendo un frutto a settimana la prima settimana, due frutti la seconda settimana, al posto dei due spuntini. La terza settimana aggiungi una fetta di pane e limita l’olio a un cucchiaio a pasto: cambia le uova a colazione con yogurt greco intero bianco o fiocchi di latte.
Varia le verdure con gli altri tipi di ortaggi. La quarta settimana, introduci 40 grammi di pasta o riso a pranzo.
Dalla quinta alza la pasta a 60 grammi (o il riso).
La sesta settimana introduci una seconda fetta di pane.
Vediamo ora il metodo due a pagina due. (SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu