Come dimagrire in poco tempo?

Come dimagrire in poco tempo? Secondo gli esperti un dimagrimento sano, cioè un dimagrimento sostenibile per il corpo e che ci permette di non perdere troppa massa magra ma intaccare anche la grassa è nell’ordine di mezzo chilo/un chilo a settimana. A volte il giusto dimagrimento può essere anche minore di così, soprattutto in presenza di questi due problemi sostanziali:
– metabolismo rallentato da precedenti diete e da perdita precedente di massa magra
– età
– percentuale di massa grassa ma anche tipo di massa grassa
– genere

Se è la prima volta che provate a perdere peso, e per esempio avete un’alta percentuale di massa grassa di tipo viscerale, il dimagrimento nelle prime settimane di dieta è maggiore. Se al contrario non è la prima volta che provate a perdere peso, persino la stessa dieta fatta in precedenza funzionerà meno adesso, e sarà sempre più facile avere la fase di plateau o re-ingrassare dopo avere smesso la dieta.

Se cerchiamo come dimagrire in poco tempo, se cioè proviamo a forzare la perdita di peso con qualche regime restrittivo (ovvero assumiamo persino meno calorie del nostro metabolismo basale: classica situazione da dieta di mille calorie per gran parte delle persone) dobbiamo renderci conto che il peso scenderà, ma che grossa parte di quel peso sarà acqua e perdita di aminoacidi e glicogeno muscolare.

Pensare di dimagrire cinque chili in una settimana e poi mantenere la perdita di peso è abbastanza inverosimile, e può essere controproducente ogni volta che riproviamo questo trucchetto. Su Dcomedieta trovate molte diete drastiche per perdere peso in fretta, se lo volete, come per esempio la Plank o delle brevi diete chetogeniche. Ma non bisogna illudersi: un conto è farle per apparire al meglio in una determinata circostanza (un evento importante), un altro è credere che nelle settimane successive non si riprenderà grossa parte del peso perso.

Se cerchi come dimagrire in poco tempo la risposta è: fai una dieta a ridotto contenuto di carboidrati (dieta chetogenica), cercando di non superare il mese o le sei settimane, e poi introduci i carboidrati poco per volta per non ingrassare e ristabilire una buona affinità del corpo con il suo metabolismo glucidico. Se la dieta è ipocalorica, aumenta di poco le calorie nel mantenimento.
La fase di reintroduzione dei carboidrati/calorie è necessaria e puoi leggere come farla in questo articolo sulla reverse diet.
Non provare invece a fare una dieta troppo restrittiva o senza carboidrati senza che tu sappia come reintrodurli correttamente dopo. 

In generale, valutiamo le conseguenze per la nostra salute se stiamo cercando di dimagrire il più in fretta possibile e per farlo ci affidiamo alla prima dieta drastica: e se invece non sia meglio, soprattutto se è la prima volta che ci mettiamo a dieta, perdere peso con una dieta più sostenibile (quindi con un minor deficit calorico) abbinata a un’attività fisica che tonifichi la massa muscolare.
In questo caso è vero che dimagriremo in più tempo, ma sarà uno stress minore per il corpo e soprattutto il rischio di riprendere peso sarà minore. 

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!