Categorie: Fitness Ricette

Come snellire il punto vita senza dieta

Oggi vi parlo di una serie di piccoli accorgimenti che possono esserci utili per ridurre il giro vita, ovvero si spiego come snellire il punto vita senza un regime dietetico particolare. Innanzitutto, per avere pancia più piatta e snellire il punto vita, non c’è esercizio che tenga se non è accompagnato da una perdita di grasso corporeo: se dunque pensate che ammazzarvi di addominali vi assottiglierà la vita, fatelo per un mese e noterete che non è così. Anzi. Con ogni probabilità avrete un ventre più duro e gonfio e un punto vita leggermente più largo. Questo perché quando si parla di pancia, è il combo di due strategie a fare la differenza: e le strategie sono dieta e attività fisica.

Spiace ma è così. Potete sbatterci la testa quanto volete ma è così. 
Tuttavia, non ho messo questo titolo tanto per. L’ho messo con un criterio, ovvero spiegarvi cosa può incidere sulla vostra vita per avere meno maniglie e pancia meno abbondante.
Ci sono infatti sia abitudini che cibi che influenzano la nostra linea addominale. 
Non dormire abbastanza, mangiare in modo disordinato (senza programmare i pasti), mangiare poche proteine, tendere a mangiare sempre troppo in termini di volume del pasto (per esempio mangiare ogni volta fino a sentire un senso di sazietà scomodo), continuare a mangiare cibi che ci causano gonfiore perché be’, di norma causano a tutti gonfiore, continuare a preferire cibi scarsamente nutrienti e poco naturali a cibi più naturali, be’, tutte queste cose influenzano un sacco il nostro punto vita, assieme all’alcol e allo stress.
Le persone sottovalutano sempre queste cose credendo siano sciocchezze. E be’, sbagliano. 
Se per esempio mangiare integrale vi gonfia la pancia, vuol dire che l’integrale non è per voi.
C’è chi ha bisogno di più fibre e chi ha bisogno di meno fibre, chi di mangiare più grassi e chi meno.
Coltivate la soggettività, ascoltate il vostro corpo.
Dunque se vi chiedete come snellire il punto vita, le prime soluzioni sono per risolvere questi problemi.
Sonno, alcol, schifezze, pasti disordinati, alimenti che ci causano gonfiore. Tenere un diario alimentare e rivedere lo stile di vita sono i primi passi per superare questi primi problemi e vedere allo specchio i primi miglioramenti.
Successivamente un percorso personalizzato vince qualsiasi bustino, crema, integratore.
E si torna a parlare di dieta e attività fisica. 🙂

Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy