Dieta del biscotto: la ricetta del biscotto dimagrante del dr Siegal

VI avevo già parlato in passato della dieta del biscotto o Cookie Diet del dottor Siegal.

Si tratta di un piano dimagrante che prevede il consumo di nove biscotti “speciali” durante il giorno, di cui uno al mattino con caffè o tè senza zucchero, due a metà mattinata, due o tre biscotti a pranzo con una bevanda senza zucchero a scelta, un biscotto alle due del pomeriggio, due per merenda.

A cena è previsto un pasto proteico con una porzione di carne o pesce da 150 grammi o una omelette di due uova, verdure in quantità libera e un cucchiaino o due rasi di olio.

Nonostante la stranezza della dieta, la dieta del biscotto è molto seguita all’estero.
Di recente una donna australiana ha mostrato di avere perso oltre 30 chili con questa dieta, senza riprenderli.
La storia è assolutamente vera, è la tizia in foto.

In totale con la sua dieta del biscotto il dottor Siegal avrebbe curato oltre 500 mila persone dal loro sovrappeso secondo le stime ufficiali.

Le proprietà del biscotto dimagrante del dr Siegal.

Il biscotto dimagrante del dottor Siegal alla base della dieta contiene 60 calorie, ma la ricetta è sempre stata un segreto aziendale finché non c’è stato l’obbligo di inserire la lista degli ingredienti nella confezione.
Non si tratta quindi di un biscotto qualunque.
Il celebre biscotto contiene infatti un mix di fibre e proteine che promuovono la sazietà.

E anche se la ricetta non è mai stata diffusa, ne esiste una fornita da una ex cliente del programma che è del tutto simile al biscotto dimagrante del celebre medico, e che infatti ha la stessa lista di ingredienti. Ho dovuto penare non poco però per trovare, tra indiscrezioni e altre informazioni, la ricetta perfetta.

Per chi fosse curioso di provarla, ecco la ricetta del biscotto dimagrante.

Sebbene la dieta sia restrittiva (sulle 1000-1200 calorie) e non vada fatta senza il parere di un medico, questa ricetta può essere utile a chi vuole avere sotto mano un dolcetto saziante.
La pubblico perché ha una lista di ingredienti buona, è bilanciato, è un’alternativa efficace rispetto ai prodotti industriali.
Per esempio possiamo mangiare 3 biscotti a colazione con un caffè o un tè senza zucchero, due biscotti a merenda e fare una cena proteica e un pasto con mezza porzione di pasta o riso per mantenerci in forma più tante verdure e due spuntini di frutta fuori pasto.

Nei link in rosa trovate gli ingredienti (SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu