La dieta del respiro per dimagrire: long breath diet

Si chiama “Long Breath Diet” ed è nota come la dieta del respiro: nata dall’esperimento dell’attore giapponese Ryosuke Miki, che avrebbe intrapreso questo esercizio di respirazione per ridurre il dolore alla schiena, è diventata popolarissima a seguito della testimonianza dello stesso attore, che in seguito a questa tecnica di respirazione che gli è stata insegnata da un medico, avrebbe perso anche molto peso. Il tutto respirando.
Cioè, non respirando normalmente, quello in modo più o meno spontaneo lo facciamo tutti, a parte i morti.
Ma respirando in modo da inspirare l’aria per 3 secondi con il naso ed espirarla dalla bocca per altri 7 secondi in modo potente. Il tutto per sette volte di fila, tre volte al giorno. Con questa semplice tecnica, Ryosuke si sarebbe accorto di aver perso peso senza cambiare la propria dieta, con ben 14 chili di meno in 50 giorni, e una drastica riduzione del punto vita.

Ma funziona sì o no? In sostanza qualcosa fa e forse più di qualcosa. Questo perché la maggior parte di noi respira male, cioè al posto di fare una corretta respirazione diaframmatica, respira più “a metà polmoni”. Questa respirazione “a metà” riduce del 20% circa l’ossigenazione del sangue. E sappiamo che, a una maggiore ossigenazione del sangue, corrisponde un metabolismo migliore, perché permette alle cellule di aumentare il loro quoziente respiratorio e bruciare di contro più energie.
Non è un caso che, prima che ne parlasse l’attore, facendola diventare una moda, le tecniche di respirazione corretta siano alla base di molte discipline, per esempio lo yoga. Tecniche di respirazione particolare vengono usate dagli atleti in alcuni sport, per potenziare la forza. Tecniche di respirazione siano usate anche per ridurre gli effetti di ansia e stress.
E che un nuovo programma dimagrante che sta spopolando in America si chiami Oxycise, e combina l’attività con la giusta respirazione per aumentare il metabolismo.
Inoltre, a differenza di molte diete usa e getta, la dieta del respiro non costa nulla, non ci priva di cibo e non fa del male (attenzione a non respirare con troppo vigore, potrebbe in questo caso portarvi a dei giramenti di testa), al limite non fa nulla in termini di peso, ma senza dubbio è una pratica rilassante. Qui il video originale per provarla, qui in inglese.
Certo, mangiare in modo sano e fare attività fisica è tuttavia una pratica decisamente più efficace per perdere peso. 

  • 13
    Shares