Categorie: Diete

Dieta per gastrite: il menu anti-bruciore

Con il termine gastrite intendiamo una serie di sintomi che derivano da uno stato infiammatorio della mucosa gastrica, che può portare anche a delle ulcerazioni a livello dello stomaco o altre complicanze anche gravi.

GASTRITE: CAUSE E SINTOMI

La gastrite può essere causata dall’Helicobacter Pylori, e in tal senso è bene fare un esame per verificare la concentrazione di questo batterio a livello intestinale, anche perché può esserci una suscettibilità particolare alla proliferazione di questo batterio. Ma le cause della gastrite sono svariate, e comprendono anche il fumo, l’alcol, lo stress, l’abuso di antinfiammatori del tipo FANS o una degenerazione dei tessuti di tipo autoimmune.

Dieta e integrazione corretta giocano un ruolo chiave nella gastrite.
Questo per evitare di affidarsi costantemente ai farmaci per tenere i sintomi sotto controllo, in particolar modo se la gastrite è cronica, e di passare da uno stato infiammatorio in cui la mucosa presenta erosioni di lieve entità al rischio che si formino ulcere anche gravi fino alla perforazione della mucosa.

I sintomi vanno dalla nausea al bruciore di stomaco, fino a delle fitte alla bocca dello stomaco e alla comparsa di febbre e vomito. Nelle fasi acute non è raro che le persone affette da gastrite tendano a mangiare molto meno o a limitarsi solo ad alcuni alimenti.

Se la dieta non è corretta e se non si usano prodotti naturali per ridurre lo stato infiammatorio della mucosa gastrica, oltre ai sintomi della gastrite si verifica una condizione di malassorbimento intestinale che porta a gravi carenze, in particolare per alcuni sali minerali e per le vitamine come la B12.

Ma qual è la giusta dieta per gastrite?
Ecco cosa mangiare, cosa evitare e un menu dettagliato anti-bruciore.

DIETA PER GASTRITE: ALIMENTI DA EVITARE

Gli alimenti da evitare nella dieta per gastrite sono diversi, alcuni però vanno valutati in base alla tolleranza individuale, e per esempio possono essere esclusi nella fase acuta ma integrati nell’alimentazione di tutti i giorni.
Tra i vegetali, sono da evitare gli agrumi e i pomodori.
Per le proteine animali, sono da evitare il latte intero i latticini grassi e i prodotti da latte intero o panna.

Tutti i cibi che causano un peggioramento della digestione, come i fritti, i cibi elaborati, le salse come la maionese, gli insaccati, sono da escludere, e allo stesso modo gli snack industriali e tutti i prodotti che presentano molti additivi e conservanti vanno esclusi.

La dieta per gastrite deve essere di base una dieta di tipo naturale e semplice.

Altri alimenti da evitare sono il cacao e il cioccolato fondente o al latte, il caffè, il tè, gli oli vegetali raffinati, i sottoli e i sottaceti, e i cibi speziati, in particolar modo i cibi piccanti, con pepe o curry o paprika, e la menta.

Sono consigliati pasti piccoli e frequenti per non sovraccaricare il sistema digestivo, e al tempo stesso è meglio evitare periodi prolungati di astinenza da cibo. Inoltre è meglio sorseggiare acqua e tisane durante il giorno, evitando di bere tanto in breve tempo.

A pagina due vediamo il menu della dieta per gastrite.
(SEGUE A PAGINA DUE)

Pagina: 1 2

Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy