La dieta veloce della Pasqua

VariousA differenza del Natale, la Pasqua riserva meno angosce per chi vuole mantenersi leggero e non vuole accumulare quei 2 o 3 chili di troppo per le grandi mangiate: infatti i giorni “caldi” sono praticamente due, il pranzo di Pasqua e il menu di Pasquetta. Le insidie che ci faranno ingrassare sono limitate o limitabili: a Pasqua avremo un pranzo di tutto punto, dall’antipasto al dolce, ma la parte più pericolosa di tutto il menu è quella riservata ai dolci e alle torte rustiche. Tra torte pasqualine, pizza al formaggio, fritture, uova di cioccolato e pastiere o pasticcini possiamo fare il pieno di carboidrati, tra cui zuccheri, e grassi, in un pranzo già provvisto di molte portate. A Pasquetta l’idea della “scampagnata” quindi di una giornata all’aria aperta, riduce per il corpo lo stress della mangiata da pic nic: però anche qui ci troviamo con timballi di pasta e riso, le prime insalate di riso per alcuni, la lasagna, altre torte rustiche e un elenco di formaggi e salumi che presi da soli non ingrassano quando come secondo dopo le paste ripiene.
Cosa fare? E’ ovvio che dobbiamo mangiare e divertirci, questo è fuori discussione, ma per chi vuole tenersi in forma è meglio giocare di astuzia con una dieta veloce e molto semplice da fare nei tre giorni che precedono la Pasqua o nei 3  giorni dopo. Ho preso spunto per questa dieta dai programmi dietetici di cibo naturale, tipo whole diet e whole food diet, incentrata però su cibi salutari come il brodo di pesce, le carote crude, il succo di arancia, le uova e il pesce, l’ananas e il miele. Se proprio vogliamo essere bravi, possiamo prolungare la dieta per 5 giorni.
Si tratta di una dieta veloce, senza carne, ma con pesce e su base vegetariana. D’altra parte non dovremmo mangiare di meno e osservare dei giorni di magro o di digiuno prima della Pasqua? Ecco, così siete serviti.

LA DIETA VELOCE DI PASQUA (DIETA VELOCE WHOLE FOOD)
Colazione: alternare o scegliere tra una delle seguenti opzioni.
1) 100 ml di latte intero o un vasetto di yogurt bianco intero frullati con 5 fragole, un cucchiaio di crusca di avena e mezza banana matura + una fetta di pane integrale sottile tostata con un cucchiaio di miele o melassa e un cucchiaino di burro, caffè o tè.
2) Una spremuta di arancia o un bicchiere di succo di arancia, una crepe ottenuta con 100 ml di latte intero, un uovo e un cucchiaino di fecola, condita con un cucchiaino di burro e un cucchiaio di miele o melassa, mezza tazza di fragole o lamponi, caffè o tè
3) Mezza tazza di porridge alle fragole o mirtilli (ottenuto cuocendo 30 grammi di fiocchi di avena in 150 ml di acqua e un pizzico di sale e quando bolle e diventa cremoso, aggiungendo un cucchiaio di miele, mezzo cucchiaio di burro  e 100 grammi di fragole a pezzi o mirtilli. Si può fare dalla sera prima) + uno yogurt magro.
Spuntino: una carota cruda
Pranzo: 150 grammi di patate bollite o 70 grammi di grano saraceno o 70 grammi di quinoa o 60 grammi di riso integrale più fino a 300 grammi di verdure a scelta saltate in padella con 10 grammi di burro o olio evo e 30 grammi di grana padano. Oppure insalata con 18o grammi di fagioli bianchi di spagna (già lessi) o ceci + 200 grammi tra finocchi, indivia, fagiolini lessi, cipolle rosse, sedano a pezzi e un cucchiaio di olio.
Una tazza di tè verde con un cucchiaino di miele o melassa.
Spuntino: una carota cruda
Cena: una tazza di brodo di pesce + una porzione di pesce lessato (merluzzo) con contorno di spinaci o carciofi o asparagi al burro (10 grammi più una spolverata di parmigiano grattuggiato) più una fetta di pane tostato per almeno due sere su tre o tre su cinque.
(Nel giorno o nei giorni rimanenti: carpaccio di 100 grammi di salmone o tonno affumicato con 250 grammi di verdure di stagione condite con un cucchiaio di olio o burro più una fetta di pane tostato. Oppure 100 grammi di scamorza grigliata con 250 grammi di verdure di stagione condite con un cucchiaio di olio o burro più una fetta di pane tostato).
Due fette di ananas grigliate in padella con un cucchiaino di miele o melassa e una spolverata di cannella.

  • 9
    Shares