Dimagrire con la red light therapy

Che cos’è la red light therapy?
Si tratta di un trattamento a base di luce rossa, di cui in Italia si parla ancora molto poco, ma che negli Stati Uniti da anni è diventato un argomento molto noto.

I benefici della luce rossa o red light therapy sulla salute sono molteplici.

La luce rossa infatti stimola il metabolismo e aumenta la capillarizzazione dei tessuti, è insomma una luce “buona” che viene studiata per trattare moltissime cose.

Dall’ipotiroidismo all’acne, dai dolori muscolari e articolari fino alla fibromialgia, dal trattamento di alopecie e calvizie fino alla perdita di grasso corporeo, dall’insonnia e i disturbi depressivi alla riduzione delle rughe.

La luce rossa stimola il processo di guarigione cellulare e agisce in modo benefico sul sistema immunitario.

LUCE ROSSA O RED LIGHT THERAPY: COS’È

La luce rossa o red light è una luce emanata da dei particolari dispositivi, che può essere di due tipi, normale o a infrarossi, ma in entrambi i casi si basa sul concetto di biofotomodulazione.

Il corpo umano infatti ha bisogno di luce per essere in salute.

E dal 1993 sono iniziati i primi studi sui benefici della luce rossa, se questa rientra, nelle sue lunghezze d’onda, nella cosiddetta “finestra terapeutica”, ovvero quando la luce rossa emana una lunghezza d’onde tra i 600 e i 900 nm.

In questo range, la luce rossa stimola la produzione di ATP, dunque di energia.

Le cellule rispondono alla luce come a un trattamento ringiovanente, la circolazione migliora, il sistema immunitario e il metabolismo ottengono dei miglioramenti a causa dell’incremento energetico, aumenta la produzione di collagene e di massa muscolare.
Il trattamento dura dai 10 minuti a massimo una mezzora al giorno.

Le lampade per la red light therapy variano molto di prezzo, dipende dalla loro grandezza.
Pensate che quelle più grandi che avvolgono tutto il corpo (degli occhialini sono sempre consigliati!) hanno un prezzo di circa duemila o tremila euro.

Per i dolori muscolari, l’artrite, l’artrosi, le tendiniti, la luce rossa ha un effetto anestetico quasi immediato.
Mio marito la usa dietro mio consiglio da circa un anno per periartrite e tendiniti ed è un entusiasta di questo metodo.

Per la pelle, i problemi estetici e i problemi di grasso corporeo, l’effetto inizia a vedersi dopo due-tre mesi dall’utilizzo.

LUCE ROSSA O RED LIGHT THERAPY PER DIMAGRIRE

La luce rossa è efficace anche per ridurre il grasso corporeo e la cellulite, proprio perché agisce su metabolismo e microcircolazione.

In questo caso, il trattamento deve essere mirato, ovvero il dispositivo deve puntare sulla parte interessata, e ogni sessione deve durare non meno di dieci minuti. 

Prima della sessione, si consiglia un massaggio sulla zona da trattare con un prodotto specifico, o una doccia calda con scrub. Ideale sarebbe farla dopo un breve allenamento, per esempio sulla pancia o le cosce.

All’estero le marche migliori sono senza dubbio la Joov e la Red Light Man, ma ultimamente sono molte le aziende che producono dispositivi vari che sfruttano la luce rossa.
Dalle maschere facciali ai cappellini.

In Italia, la Beurer e la Medisana hanno degli ottimi apparecchi a costi ridotti, ma ovviamente sono più piccoli di quelli delle marche più costose.

Questi i due che consiglio.

Per chi volesse provarla, ecco cosa sapere. 

    • Il trattamento non deve durare più di mezzora al giorno, i sessioni da 10 minuti minimo o da 15 minuti.
    • I raggi sono anti-uv, ma è meglio schermarsi gli occhi.
    • Non abbronza, riscalda.
    • La luce deve essere solo rossa, e non rossa e blu.
    • La distanza minima di sicurezza dal dispositivo, che emana un forte calore, è di 30 cm.
    • Funziona se la si utilizza con costanza, ovvero ogni giorno.
  • 102
    Shares