Dimagrire è possibile anche con l’intelligenza artificiale

Che i programmi di intelligenza artificiale siano mirati a migliorarci la vita è quello che ci aspettiamo tutti. Ma certo nessuno si aspettava che potessero anche farci da coach dimagranti.

E invece la WW, ovvero la ex Weight Watchers, per intenderci la compagnia del celebre programma di dimagrimento basato sulla dieta a punti e l’incontro tra i partecipanti, ha coinvolto sia Alexa che Google Home in un nuovo software. Il quale permetterà loro di aggiornare gli utenti sui punti rimasti nella dieta, registrare i loro progressi e così via.
Per chi acquista il software, una simpatica voce gli farà da assistente virtuale per aiutarlo a dimagrire senza dover perdere tempo in conteggi.

Insomma: dimagrire è possibile anche con l’intelligenza artificiale.
E questo della ex Weight Watchers non è infatti un caso isolato.

CON L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE DIMAGRIRE È POSSIBILE PER TUTTI

Già in precedenza il sito Android Police aveva riportato la notizia di un nuovo prodotto in arrivo dalla Google.
Si dovrebbe chiamare Google Coach, e raccomanderà agli utenti gli allenamenti da fare, come ovviare se si salta un allenamento, e i progressi in fatto di perdita di peso.

Utilizzando i dati dell’utente, questo servizio permetterà di avere consigli personalizzati di allenamento e alimentazione, partendo dalla sua geolocalizzazione. Il tutto con un’unica notifica, che comprenderà anche il consiglio di bere più acqua o altri trucchi per tenersi in forma o perdere peso secondo il proprio obiettivo.

E che dire della Nestlé?

La celebre compagnia svizzera offrirà presto un servizio di dieta personalizzata, basata sia sul DNA del cliente che grazie a una app chiamata Line, che registrerà i risultati e gli dirà cosa mangiare e cosa evitare per dimagrire. Il risultato sarà un kit del valore di 600 euro con tutti i prodotti da consumare per un piano completo, ora in sperimentazione in Giappone.

Chiudi il menu