Fabbisogno calorico giornaliero, come calcolarlo?

HealthHub_HealthCalc_WeightMoltissime persone che sono a dieta costante o che si mettono a dieta partono spesso da una condizione svantaggiata: non hanno la minima idea di quale sia il loro fabbisogno calorico giornaliero, e spesso passano da una dieta da fame a una dieta di mantenimento con un calcolo calorico sottostimato per le loro esigenze. Per le donne, si passa da una dieta dimagrante da 1000/1200 calorie circa a una dieta di mantenimento da 1500/1600 calorie, un po’ poco se si pensa che una donna di media altezza, medio peso e media attività (attività fisica 2-3 volte a settimana, lavoro quotidiano in ufficio) dovrebbe consumare all’incirca duemila calorie.
Questo porta molte persone ad abbassare costantemente e inesorabilmente il loro metabolismo, con l’aggravante che ci si stufa presto della dieta di mantenimento, e si tende a mangiare in modo sregolato, riprendendo i chili persi con gli interessi.
Per questo è importante avere un’idea chiara del nostro fabbisogno calorico giornaliero. Per sapere quanto mangiare, e più o meno avere una ripartizione dei macronutrienti (quanti carboidrati, quante proteine, quanti grassi assumere). Il fabbisogno calorico giornaliero deve infatti coprire le richieste energetiche del nostro corpo, ovvero il nostro metabolismo totale.
Avere un’idea precisa del nostro fabbisogno calorico giornaliero ci permette di stare nel nostro peso e soprattutto fare un’alimentazione soddisfacente ed equilibrata che potenzierà il nostro metabolismo: perché questo accada ovviamente ci vuole tempo, ma se impariamo a mangiare il giusto sarà difficile prendere peso quando sgarriamo, e molto più semplice mantenere il peso forma.
Come calcolare il nostro fabbisogno calorico giornaliero? In genere esistono delle formule, la più precisa delle quali mi è sempre sembrata la formula di Harris Benedict. Tuttavia, le formule sono un modo molto limitato e limitante di considerare di quanto abbiamo bisogno per stare in forma e in salute.
Moltissimi programmi per calcolare il nostro fabbisogno calorico giornaliero non tengono conto di moltissime delle attività che facciamo ogni giorno, limitandosi a fornire una stima sulla base di comportamenti standard: sedentari, moderatamente attivi, attivi. Non ci chiedono quante ore dormiamo, quanto stiamo in piedi, quanto stiamo seduti, quante ore dedichiamo ad attività leggermente impegnative (fare le pulizie, cucinare) e via dicendo.
Un programma per calcolare il nostro fabbisogno calorico dev’essere il più possibile accurato, quindi deve chiederci tantissime informazioni, e non soltanto il nostro peso, la nostra altezza o la nostra età. Da questo punto di vista, esistono una serie di programmi che ci possono aiutare: il Free Dieting, per esempio, o questo Healthy Calculator per avere un’idea di base. Tuttavia entrambi si basano su vecchie formule. I più accurati sono questi a mio avviso: Nutrition Data Self (chiede alle donne anche se sono in allatamento o in gravidanza), e il più figo di tutti, Health Calc.com

Chiudi il menu