Glifosato: responsabile di celiachia e sensibilità al glutine

E torniamo a parlare di glifosato con una notizia bomba, che ha generato pareri discordanti all’interno della comunità scientifica.

Pare infatti che il glifosato, sostanza contenuta in un diffuso erbicida della Monsanto, sia collegato ai casi sempre maggiori di celiachia e sensibilità al glutine.

Secondo uno studio pubblicato nel 2013 ma di cui si parla soltanto adesso, infatti, il glifosato, contenuto in tutti i prodotti da frumento, nei succhi, nelle merende, negli snack, nella pasta, nei cereali da colazione e nei prodotti lattiero caseari (attraverso l’alimentazione a cereali delle vacche di allevamento) è in realtà la causa scatenante dell’intolleranza la glutine.

Ma come è possibile?
Si sa che la celiachia è una risposta immunitaria anomala (autoimmune) causata da frammenti peptidici del glutine che non vengono digeriti e scatenano la riposta dei linfociti. Questo si traduce in un’infiammazione dei villi intestinali che può portare a delle ferite della parete intestinale e all’intestino “gocciolante”, con una serie di sintomi tra cui vomito, nausea, rash, crampi all’addome.

Come si collega il glifosato a tutto questo?

GLIFOSATO E CELIACHIA: COME SI SPIEGA IL RAPPORTO DI CAUSA-EFFETTO

Il danno del glifosato sarebbe di tipo intestinale.
Inibirebbe la produzione di enzimi P450 del citocromo. Questo causerebbe un effetto domino, che ha per conseguenza un malassorbimento di alcune vitamine chiave tra cui la D e la A, di sali minerali, chelati dallo stesso erbicida, e dell’incapacità progressiva della flora batterica di liberarsi degli agenti tossici. Da qui, la risposta immunitaria anomala nei confronti del glutine.

Questo perché il glifosato non sarebbe usato solo come erbicida, ma anche come diseccante, per fare maturare prima i raccolti. A questo scopo in America è usato anche per le canne da zucchero (vi ricordo che il nostro zucchero viene dalle barbabietole omonime invece).
Oltre alla celiachia, infatti, il glifosato sarebbe anche responsabile di gravi malattie, tra cui il linfoma.

Per avvalorare questa tesi, gli esperti hanno mostrato dei grafici che dimostrano un incremento dei casi di celiachia nel corso degli ultimi decenni, in linea con la produzione e la distribuzione del RoundUp, l’erbicida al glifosato della Monsanto. Ma aspetta: il problema riguarda solo l’America, giusto?
No, sbagliato. (SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu