Il dottor Berrino spiega come dimagrire senza dieta

Il nuovo video in cui il dottor Franco Berrino, ricercatore ed epidemiologo famoso per i suoi consigli in materia di corretta alimentazione, sta facendo il giro del web.

In questo video infatti il dottor Berrino spiega come dimagrire senza fare la dieta dimagrante, ma in un’ottica che definisce più sana. Come spiega il dottore, dimagrire in salute è possibile a patto di cambiare la nostra vita su due aspetti principali.

La prima è l’attività fisica, l’altra è cambiare alimentazione. 


Sull’attività fisica siamo tutti d’accordo, giusto? Voglio dire che se sperate di cambiare alimentazione senza muovervi, avrete sempre da fare i conti con la sedentarietà.
Pericolosa per la salute, la sedentarietà è il principale ostacolo di un buon metabolismo.

Berrino si concentra quindi sull’alimentazione: come cambiarla per dimagrire? 
A suo dire, il principale fattore ingrassante è l’eccesso di proteine nella dieta.

Con le diete iperproteiche si può dimagrire, ma sono le diete stesse a essere poco sostenibili sul lungo tempo. Da limitare le proteine in generale, e le proteine animali in particolare, bisogna ricordarsi di non superare il 15% di fabbisogno giornaliero sotto forma di proteine.

E i carboidrati? Se la pasta non fa ingrassare, un nemico potrebbe essere il pane bianco: il pane, come il riso bianco e i dolciumi, fa aumentare la glicemia molto rapidamente, causando poi picchi di ipoglicemia e nuova fame quando entra in gioco l’insulina.

Berrino cita degli studi dell’Università di Harvard: fanno ingrassare patatine, patate, carni conservate e salumi, bevande zuccherate, carni, cibi a base di farine raffinate.
Al contrario, cibi integrali, cereali, le verdure, la frutta, lo yogurt (un alimento amico dell’intestino), la frutta oleaginosa, ovvero noci, nocciole, mandorle. Fonte: via Scienza.studionews24

Il parere di Dcomedieta.
Che una dieta iperproteica possa causare scompensi a lungo termine è possibile, che sia ingrassante no.
Dipende da cosa intendiamo per cibi proteici.
Se intendiamo hamburger, bistecche o carni lavorate come salumi, non è tanto la quota proteica a pesare sulla bilancia, quanto quella di grassi. In più questi cibi non viaggiano mai da soli. 

Logico che un hamburger di carne di vitello al piatto con insalata per contorno non è la stessa cosa di un panino cheeseburger con contorno di patatine fritte e salse. Parliamo di 4 volte le calorie del primo esempio.

Dunque tirare in ballo gli americani dicendo che sono le proteine a fare ingrassare è molto discutibile come argomento, e secondo me tendenzioso. Oggi, secondo gli studi, è più probabile che sia l’eccesso di zuccheri e grassi insieme a fare il danno, attraverso una dieta ricca di cibi industriali. L’ipotesi insulinica dell’obesità, infine, per cui se mangio un cibo “raffinato” ingrasso, è ancora tutta da dimostrare. 


Chiudi il menu