Insonnia: i cibi da limitare per non ingrassare

Sappiamo che dormire poco fa ingrassare, ma sappiamo dire perché questo avviene?

Sì, abbiamo sentito dire che chi soffre di insonnia tende a mangiare di più, dunque dormire poco ci influenza a livello ormonale. Alza il cortisolo, che ci fa scatenare la voglia di dolci. Alza la grelina, ormone della fame. Riduce la leptina, ormone della sazietà.
Dunque chi dorme poco tende a mangiare di più.

Mettiamo però il caso che, nonostante tutti i tuoi sforzi per dormire di più, tu soffra di insonnia comunque.
A quel punto cosa fare per non ingrassare e limitare i danni?
Ebbene, secondo un nuovo studio che spiega il motivo per cui si ingrassa se si dorme poco, ci sono dei cibi da limitare se sei insonne.

INSONNIA: I CIBI DA LIMITARE PER NON INGRASSARE

I ricercatori della Pennsylvania State University hanno condotto uno studio in cui hanno sottoposto un gruppo di persone agli stessi pasti per cena, modificando però le loro ore di sonno subito dopo, riducendole di quasi la metà.
Nonostante il cibo fosse lo stesso, molto invitante e ricco, quando le persone coinvolte nello studio dormivano di meno non erano sazie dal pasto, che invece quasi non riuscivano a finire quando dormivano. Parliamo di pizza, hamburger, pasta.
Tutti i cibi avevano un buon contenuto di carboidrati, ma anche di grassi.

Analizzando il loro metabolismo, i ricercatori hanno scoperto che chi soffre di insonnia metabolizza in modo più veloce i grassi, che vengono stoccati facilmente per essere spazzati via dal sangue. E questo li porta ad avere molta più fame successivamente.

Dunque secondo la scoperta dei ricercatori, se soffriamo di insonnia e non sappiamo come risolverla, i cibi da limitare per non ingrassare sono proprio i grassi.

Chi soffre di insonnia dovrebbe ridurre i condimenti ed evitare cibi particolarmente grassi, cercando invece di fare attenzione a mangiare carboidrati e proteine insieme. Dunque no a semi oleosi, frutta secca, avocado, formaggi grassi, salumi, fritture, eccesso di condimento, salse.

Ma attenzione!
Anche gelati, pizza, biscotti, merendine e patatine contengono una buona percentuale di grassi. Meglio frutta, verdura, carni bianche, pesce, avena, succhi senza zuccheri aggiunti, formaggi scremati, yogurt greco scremato. In questo modo si risolve il problema della fame ma ci si sazia a lungo.
Prima di andare a letto, un bicchiere di latte scremato o di soia con una punta di miele o fiocchi di latte magri con una galletta di riso e un cucchiaino di marmellata sono ottimi spuntini che favoriscono il sonno.
Da evitare infine pasti proteici senza carboidrati a cena.

Approfondimenti e diete per l’insonne

Una dieta che vi posso consigliare se soffrite di insonnia è la dieta volumetrica della dottoressa Rolls.
Scopri anche come mangiare se sei sotto stress e vuoi dimagrire.
Infine, se vuoi perdere peso in fretta ma hai problemi di stress alto e carenza di sonno, prova la dieta coerente. 

Chiudi il menu