Integratori di vitamine e sali minerali: ne abbiamo bisogno?

Abbiamo bisogno di completare la nostra alimentazione con vitamine e sali minerali in aggiunta alle popolari cinque porzioni di frutta e verdura, ai cereali integrali e ad altri alimenti (uova, pesce, noci) che compongono la nostra dieta?
Quizzone! Sì, no, forse? La risposta è: forse sì. Anzi, diciamo di sì.
In particolare se:
– sappiamo di non seguire proprio una dieta “perfetta”
– siamo molto stressati
– indulgiamo in qualche cibo industriale di troppo.

In sostanza, NON abbiamo bisogno di integratori di vitamine e sali minerali, se la nostra dieta prevede:
– due, tre porzioni di frutta al giorno (circa 300 gr), con la buccia e biologica
– una porzione al giorno (10-15 gr) di semi oleosi o frutta in guscio
– cereali in chicco e prodotti integrali da farine macinate a pietra e bio (non quelle dei super)
– carne e pesce di qualità (da allevamento ad erba i primi; pescato fresco i secondi)
– uova biologiche
– yogurt, latticini fermentati, formaggi di qualità, da latte controllato e da mucche al pascolo, bio
– legumi, patate, alghe, cacao e qualche alimento ad azione antiossidante (bacche, funghi, tè)
– verdure in abbondanza a pranzo e a cena
– olii sani, come da olive, da olio extravergine da spremitura a freddo, ecc.
– alimenti di stagione, erbe aromatiche fresche e secche, spezie, e varietà (non i programmi televisivi, dico la dieta)

Se invece per un motivo o per un altro, non mangiamo queste cose ogni giorno, siamo stressati dal poco sonno e da ritmi lavorativi frenetici, indulgiamo in cibi poveri dal punto di vista nutrizionale, come snack, prodotti industriali di vario tipo,
prodotti che non sappiamo da dove vengono, letteralmente a kilometro millemila, né come vengono fatti, mangiamo molti cibi in scatola e non freschi, facciamo anche moto, un po’ di sport, ebbene:
gli integratori di vitamine e sali minerali sono praticamente necessari. 
Sì, ma quali? Non quelli di sintesi. Perché vengono assorbiti solo in minima parte, e anche se sono economici, è un po’ come non prenderli. Inoltre spesso hanno quantità eccessive di vitamine e sali minerali: quindi può darsi che il nostro corpo finisca per assorbire troppo di uno e poco di un altro. Puntualmente vengono fuori degli studi che sottolineano la scarsa efficacia di integratori di vitamine e sali minerali di sintesi. La nostra scelta deve andare su prodotti con frutta, verdura e sostanze antiossidanti da piante che sono seccati e ridotti in polvere, con una minima dose di additivi e conservanti naturali.  Il costo è senza dubbio più elevato, potete risparmiare qualcosa puntando sui prodotti di prossima scadenza, che spesso vengono venduti a prezzo scontato. Oppure, provando a frequentare mercati di prodotti locali e negozi bio, che possono proporvi piccole realtà locali. O ancora, chiedendo in erboristerie e parafarmacie di fiducia.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!