La dieta Blackburn per dimagrire velocemente

DIETA BLACKBURN, LO SCHEMA
Colazione:
acqua con succo di limone + un integratore di vitamine e sali minerali
Shake proteico con proteine del siero del latte Proteine del siero al cioccolato o Proteine della Soia al Cacao (cliccate sui link per vedere quali e come acquistarle) o in alternativa, 150 gr di albumi in frittatina, con dolcificante a zero calorie e poca cannella.
Pranzo: carne bianca (pollame, vitello, tacchino) e pesce (anche crostacei e molluschi) in una porzione media (150-200 gr) + verdure a scelta tra insalata, verdura a foglia verde, cetrioli, broccoli, rucola, indivia, radicchio, asparagi, funghi, zucchine, fagiolini, melanzane. Permesso un cucchiaino di olio a pasto.
Cena: può essere come il pranzo o prevedere uno shake proteico come a colazione.
Snack: cetrioli, sedano, finocchio, in centrifugato con zenzero o cannella o massimo con un cucchiaino di olio anche più volte al giorno. Un ulteriore shake proteico può essere assunto a metà pomeriggio.
Integrazioni: è possibile bere del brodo di carne o pesce in aggiunta al pranzo o alla cena, e usare dolcificante a zero calorie.
Durante la dieta il dottore consigliava di bere molto, masticare a lungo e dormire di più, facendo ogni giorno poca ma costante attività fisica. Il piano va personalizzato nel contenuto di proteine (circa 1.5 gr per chilo di peso corporeo) e nella fase di transizione: ecco perché un medico o un nutrizionista va consultato per seguire il programma.

Fase di transizione: si può aggiungere allo schema uno yogurt greco intero o altro latticino magro (una porzione, circa 100 gr) più un frutto a scelta (100 gr) e reintegrare il piano con altre verdure (carote, pomodori, peperoni, barbabietole) durante la prima settimana e sostituire agli albumi due uova. La settimana successiva si può aggiungere un’altra porzione di frutta (100 gr max). La settimana ancora, si possono mangiare legumi aggiunti con moderazione (100 gr da lessi allo schema). La settimana ancora, 100 gr di patate o due fettine di pane. Il piano di mantenimento, che si raggiunge dopo qualche settimana di aggiunte, può prevedere fino a 50 gr di cereali a pasto o pane.

Chiudi il menu