La dieta del pesce per perdere peso a Natale

smokedsalmonxmasE’ possibile perdere peso o restare in forma a Natale? Sì, puntando tutto sul pesce e sui suoi grassi, secondo quanto afferma questa ricerca: le proteine e i grassi contenuti in alcuni tipi di pesce ci permettono di tenere alto il metabolismo anche se mangiamo più calorie. Sia che siamo a cena fuori da parenti o amici che a maggior ragione se invitiamo noi gente a casa per queste feste, ecco uno schema dietetico davvero semplice per perdere peso persino a Natale (o NON ingrassare). Se escludessimo totalmente gli alimenti concessi potremmo perdere peso, con gli alimenti concessi possiamo rimanere in forma ed evitare di prenderlo. Sta ovviamente a noi, tenendo sempre presente che almeno durante le feste possiamo permetterci di essere meno severi con noi stessi e mangiare un po’ di più. Dobbiamo invece assolutamente evitare di strafare. Ecco un piano dietetico per il 24, 25 e 26 dicembre. Tutto a base di pesce.
LA DIETA DEL PESCE A NATALE
Colazione (valida per tutti e tre i giorni)
Caffè o tè senza zucchero più pancakes (cucinati con un uovo + un albume + un bicchiere di latte di soia senza zucchero, un pizzico di stevia, un pizzico di lievito e un cucchiaio di farina di cocco: mischiate tutti gli ingredienti e cucinate i pancakes a cucchiaiate su una padella unta con poco burro) oppure un uovo più un albume cotti strapazzati in poco burro + mezzo avocado + un bicchiere di spremuta d’arancia senza zucchero.
Spuntino (valido per tutti e tre i giorni): un etto di mirtilli sia a metà mattinata che a merenda
24 DICEMBRE
Pranzo: un etto di salmone affumicato condito con succo di limone, pepe e mezzo cucchiaino di olio; insalata di rucola.
Cenone: antipasto a base di crostacei, gamberetti, salmone affumicato, granchio, tonno o pesce spada affumicato, uova di lompo (a scelta vostra), verdure crude e cotte in quantità libera. Primo piatto a base di massimo 40 gr. di pasta con contorno di pesce, per esempio linguine ai frutti di mare, saltato in olio e aromi vari. Secondo a base di pesce come anguilla, sarde, salmone, triglie, baccalà, gamberi o gamberoni, astice o aragosta con contorno di verdure a foglia verde. Condimenti ammessi: burro, olio in poca quantità, maionese o panna in poca quantità. Bevande ammesse: acqua naturale, vino secco bianco o rosso (massimo due bicchieri).
Dopo cena, alimenti permessi: noci e nocciole o arachidi o pistacchi o mandorle, cioccolato fondente amaro al 70 per cento almeno, castagne.
Alimenti permessi: a mezzanotte una fettina minuscola di panettone senza canditi o pandoro senza zucchero a velo.
25 DICEMBRE
Pranzo:
 antipasto a base salmone affumicato, tonno o pesce spada affumicato, verdure crude e cotte in quantità libera, salumi magri (due o tre fettine).
Primo piatto a base di brodo di carne o pesce e cappelletti (massimo otto cappelletti), secondo a base di arrosto di carne magra (massimo due fette) e verdure crude o cotte in quantità. No a pane, grissini e patate.. Condimenti ammessi: burro, olio in poca quantità, maionese o panna in poca quantità. Bevande ammesse: acqua naturale, vino secco bianco o rosso (massimo due bicchieri).
Dopo pranzo, alimenti permessi: noci e nocciole o arachidi o pistacchi o mandorle, cioccolato fondente amaro al 70 per cento almeno, castagne.
Alimenti permessi: un pezzetto di torrone o un pezzetto di dolce alle mandorle.
Cena: un piatto di gamberetti conditi con succo di limone, sale e poco olio o burro, finocchi, cetrioli e carote crude a volontà.
26 DICEMBRE
Pranzo: antipasto a base salmone affumicato, tonno o pesce spada affumicato, verdure crude e cotte in quantità libera, salumi magri (due o tre fettine).
No al primo piatto. Secondo piatto a base di pesce o arrosto di carne, più una patata al forno o bollita e verdure. Condimenti ammessi: burro, olio in poca quantità, maionese in poca quantità o panna in poca quantità. Bevande ammesse: acqua naturale, vino secco bianco o rosso (massimo due bicchieri).
Dopo pranzo, alimenti permessi: noci e nocciole o arachidi o pistacchi o mandorle, cioccolato fondente amaro al 70 per cento almeno, castagne.
Cena: insalata verde mista, una scatola di tonno (anche sott’olio, purché di oliva).
Alimenti permessi: a mezzanotte una fettina minuscola di pandoro senza zucchero a velo.

In questi tre giorni: camminate di almeno due ore al giorno. Bere almeno un litro e mezzo di acqua acidulata con poco limone lontano dai pasti.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!