La dieta del piatto magro: via 6 chili al mese

La dieta del piatto magro si chiama originariamente “skinny plate challenge”  ed è un modo molto semplice per dimagrire in 30 giorni con delle regole fattibili per chiunque. In 30 giorni questo regime permette senza altre diete di perdere fino a 6-7 chili e di imparare correttamente a bilanciare i pasti e a ridurre le porzioni. La dieta si può continuare fino a quando non si perde tutto il peso in eccesso. 

La dieta consiste nel creare “il piatto magro” a ogni pasto. 
Ovvero: un piatto da insalata, dal diametro di circa 18 cm, che deve essere usato per colazione, pranzo e cena in questo modo.
1) Fino a tre porzioni di cibo per piatto. Ogni porzione non deve superare il palmo della vostra mano (peso da crudo) e tutte e tre le porzioni insieme non devono superare la soglia del piatto (anche colmo).
Altrimenti 2 porzioni di cibo + un piatto di minestrone o crema di verdure senza legumi né patate.
2) I cibi che fanno le porzioni sono: verdure/frutta (una porzione), pasta/riso/cereali/fiocchi di cereale/patate/mais/legumi lessi/50 gr di pane (una porzione), carne/pesce/uova/formaggi magri/tofu/tempeh/seitan (una porzione). Si può anche creare una insalata o un monopiatto con questi ingredienti (per esempio: insalata di pomodori, cannellini e tonno).
3) Un solo piatto a colazione/pranzo/cena. Dal piatto sono escluse le bevande, ma si raccomanda di bere solo acqua, diet drinks, tisane o tè senza zucchero, caffè senza zucchero, latte scremato.
4) Sono permessi due snack al giorno, non dello stesso tipo: fino a dieci mandorle o noci (uno spuntino), un frutto medio (uno spuntino), una confezione di yogurt greco magro o di fiocchi di latte magri (uno spuntino), 2-3 pezzi di frutta disidratata (uno spuntino).
5) E’ permesso un cucchiaio di olio massimo a piatto o un cucchiaino di burro di noci o cacao, mentre succo di limone e aceto sono liberi. Per dolcificare è concesso il dolcificante a zero calorie. 

Per il mantenimento, sarà sufficiente usare un piatto più grande (22 cm di diametro) abbondando però con le porzioni di verdura (una mano intera).
(photo credits: skinnyms)

Tags:
Perdi peso in autunno con il cibo naturale Partendo da questa considerazione che leggo sul New York Times online e il cui autore è Mark Bittman (nutrizionista, autore di un libro dal titolo "Ea...
Mangiare senza glutine non fa dimagrire No, mangiare senza glutine non significa mettersi a dieta dimagrante e di fatto non fa dimagrire: certo, nel caso in cui sospettiao di avere una sensi...
Valerie Orsoni, la nuova star delle diete Da quando ho scritto il mio articolo sulla dieta Le Bootcamp, il libro della dieta LeBootcamp è stato lanciato in Italia (potete acquistarlo qui) e Va...
La colazione proteica per perdere peso Che la colazione sia il pasto più importante della giornata è risaputo: a colazione si può mangiare addirittura più che in altri pasti, guardate per e...
Mettersi a dieta funziona? Ma fare la dieta dimagrante funziona veramente? Logico che la nostra risposta potrebbe variare a seconda se il dimagrimento c'è o meno. Una dieta funz...
error: Content is protected !!