La dieta della pasta del dottor Migliaccio


Segue: la dieta della pasta del Prof. Migliaccio

Giovedì.
Pranzo.
Fettuccine g 80, carne trita g 40, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’aglio, pomodoro pelato, un cucchiaio di formaggio grattugiato, sale.

Cena.
Due uova sode o alla coque o in camicia.
Insalata a piacere con un cucchiaino di olio e pane g 40.

Venerdì

Pranzo.
Sedanini g 70, pomodoro pelato a piacere, tonno al naturale sgocciolato una confezione da g 80, uno spicchio d’aglio, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, sale.

Cena.
Orata o spigola al forno g 200 peso lordo.
150 g di patate con un cucchiaino di olio.

Sabato

Pranzo.
Orecchiette g 100, broccoletti g 200, 4 pomodori pachino, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d aglio, sale.

Cena.
Petto di pollo gr 150 (peso netto e crudo).
Fagiolini a piacere con un cucchiaino di olio e pane: g 40.

Domenica
.
Pranzo.
Spaghetti g 70, vongole g 300 o 75 g peso netto, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’aglio, prezzemolo.

Cena.
Formaggio light g 80 o 100 g di ricotta con contorno di carote grattugiate con un cucchiaino di olio.


Pagina: 1 2 3

Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy