La dieta di Tina Cipollari

E finalmente arrivano risultati per Tina Cipollari, la nota opinionista di Uomini e Donne, spinta a dimagrire dalla conduttrice del programma Maria De Filippi. La quale, dopo avere notato che Tina era ingrassata, le ha messo a disposizione una naturopata specializzata in nutrizione.
La naturopata che la segue non è tuttavia nutrizionista o dietologa. Dunque si è limitata a dare dei consigli alimentari.

La dieta di Tina Cipollari prima del percorso dimagrante era decisamente disordinata e troppo calorica.
Colazione con cornetti vari, spuntino con focaccia o pane e mortadella, pranzo e cena con più portate e molti condimenti.

Davvero troppo per una donna di 50 anni come è Tina, che infatti è apparsa fuori forma, con un peso iniziare di 84 chili per 1,73 metri di altezza. Tanto che l’obiettivo prefissato era di perdere 20 chili entro Natale e cambiare drasticamente abitudini alimentari. Un obiettivo notevole se pensate che la Cipollari ha dichiarato di avere problemi di tiroide.

La nuova dieta di Tina Cipollari le ha permesso già di perdere 3 kg in 10 giorni e altri due nel frattempo. In questo articolo vediamo il menu della dieta e l’opinione di Dcomedieta.

LA DIETA DI TINA CIPOLLARI: HA PERSO 3 KG IN 10 GIORNI

  • La dieta di Tina Cipollari è una dieta a ridotto contenuto di carboidrati, sebbene non drastica.
  • A colazione mangia una fettina di pane tostato con un cucchiaino di marmellata light o di burro di mandorle.
  • Per spuntino uno yogurt magro, della frutta secca come 10 mandorle oppure un piccolo frutto di stagione.
  • Pranzo e cena sono molto simili: un grande piatto di verdure (fagiolini, zucchine) con poco olio a inizio pasto, una fettina di pane, carne o pesce cotti in maniera semplice. A volte può mangiare una piccola porzione di farro al posto del pane.
  • Per merenda, può mangiare sei olive o un piccolo frutto o della frutta secca.
  • Insomma, la dieta di Tina Cipollari da quanto si sa per ora è una dieta fortemente ipocalorica, e questo spiega anche la perdita di peso veloce. Tra le poche calorie giornaliere e la riduzione di carboidrati a circa 100-120 grammi netti al giorno, la perdita di peso è anche dovuta all’acqua smaltita.

LA DIETA DI TINA CIPOLLARI: IL PARERE DI DCOMEDIETA

La stessa Cipollari ha rivelato di mangiare troppi carboidrati con la sua dieta precedente.
Tuttavia qui notiamo la prima inesattezza.
E’ vero che Tina Cipollari mangiava molti carboidrati, ma mangiava anche molti grassi.
Un maritozzo alla panna come nella sua precedente colazione fornisce sì zuccheri, ma anche i grassi della panna. E che dire dello spuntino a base di pizza bianca e mortadella? Qui abbiamo di nuovo grassi e carboidrati insieme. La stessa ha ammesso di condire molto i piatti di pasta e di mangiare in generale molto condito. Simili pasti non sono solo ipocalorici, ma ingrassanti proprio per l’alta percentuale di grassi unita agli zuccheri.

Il suo problema dunque non erano i carboidrati in eccesso, o non del tutto.
Inoltre Tina è ipotiroidea.
Questo vuol dire che non dovrebbe fare diete a ridotto contenuto di carboidrati, semmai il contrario, per non ridurre ulteriormente la produzione di ormone T3 che già si abbassa riducendo le calorie.
Infine, una considerazione.
Trovo nobile la preoccupazione di Maria De Filippi sulla salute di Tina. Ma anche diseducativo imporre una dieta a un’altra persona, farla pesare in trasmissione eccetera. E ancora di più, non considerare un dietologo per una persona che è affetta da una patologia. In caso di patologie come quella tiroidea, il ricorso al dietologo è tassativo, perché il dietologo è un medico e in questo caso chi deve dimagrire va considerato un paziente a tutto tondo.

Detto in franchezza, molte delle diete di cui ho parlato su Dcomedieta, anche a contenuto di carboidrati ridotto, sembrano più varie della dieta di Tina Cipollari. La dieta di Tina Cipollari è insomma molto simile alla dieta di Mara Venier.

Chiudi il menu