Categorie: Notizie

La dieta moderna aumenta il rischio di sepsi

Sappiamo già che una dieta moderna, ricca di carboidrati, grassi e povera di fibre, ovvero con alimenti industriali e poco naturali, aumenta il rischio di malattie gravi e sindrome metabolica.

Ma da oggi c’è una ragione in più per prediligere una dieta più naturale.

Secondo una ricerca condotta dalla dottoressa Denise Monack, microbiologa presso l’Università di Stanford, la dieta moderna tipica dei Paesi occidentali e industrializzati può aumentare il rischio di sepsi e grave infiammazione intestinale.

La sepsi è la conseguenza di una ridotta sterilità di alcune zone del corpo che vengono infettate da agenti patogeni, con conseguenze molto gravi e persino letali. Nota un tempo come setticemia, la sepsi se non tempestivamente trattata può essere infatti mortale.

Ma cosa lega la dieta moderna a un maggior rischio di gravi infezioni?

DIETA MODERNA E RISCHIO DI INFEZIONE

Secondo lo studio condotto dalla dottoressa, e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, la spiegazione è nella correlazione tra alimentazione e sistema immunitario.

Il più grosso apparato del nostro sistema immunitario linfocitario è infatti quello intestinale o GALT.

Quello che noi ingeriamo determina quindi un abbassamento o un potenziamento delle difese immunitarie.

Se non ci nutriamo adeguatamente, le difese immunitarie si abbassano, e di conseguenza può determinarsi quella che viene definita risposta infiammatoria sistemica.
Il rischio di sepsi è una conseguenza di questo stato infiammatorio che coinvolge tutto il nostro corpo.

La carenza di fibre unita alla carenza di vitamine e sali minerali compromette gravemente il nostro sistema immunitario. E purtroppo questa carenza è tipica della dieta moderna.

Nell’esperimento della dottoressa i ricercatori hanno nutrito un gruppo di topi come si nutrirebbe un uomo moderno.
I topi presentavano marker di infiammazione alterati a seguito della dieta.
E lo stato alterato della flora intestinale  gioca un ruolo chiave nell’insorgenza di gravi infezioni nel corpo.

Ecco perché aumentare il consumo di frutta e verdura di stagione e ridurre il consumo di cibi industriali è il modo migliore per prevenire un abbassamento progressivo delle difese immunitarie.

Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy