La dieta per la diverticolite: menu e consigli

La dieta per diverticolite è una dieta da seguire per tutto il tempo in cui si sperimenta un attacco di diverticolite, e deve essere considerata una specie di dieta di emergenza che consta in due fasi a seconda della gravità dei sintomi.
Ma prima di tutto, cosa è la diverticolite?

DIVERTICOLITE: CHE COS’E’?

La diverticolite è la più comune causa di infiammazione malformativa del colon.

I diverticoli sono le parti della mucosa che sporgono esternamente, simili a dei bozzi, come conseguenza della malattia, nei punti in cui la muscolatura è meno resistente. Questa trasformazione della mucosa può avvenire in alcuni punti del colon e dell’esofago.

I sintomi sono del tutto simili a quelli del colon irritabile, ma se la diverticolite non si tratta con successo con farmaci e dieta può cronicizzarsi e diventare patologia.

In questo caso a seconda della sua gravità si può arrivare alla chirurgia (cioè dopo almeno due episodi di diverticolite con infiammazione), onde evitare complicanze che nel caso della diverticolite sono molto insidiose perché portano a infezione.

Quando invece ci sono i diverticoli, ma non causano fastidi allora si parla di diverticolosi o diverticolosi asintomatica. A metà strada troviamo poi la SUDD. Si tratta di diverticolosi sintomatica, ma non infiammata né con segni di infezione. In questo caso i sintomi sono di media entità ma costanti: dolori, irregolarità intestinale, gonfiore.

Sulla diverticolosi e diverticolite, tuttavia, si è detto tutto e il suo contrario.

DIETA E DIVERTICOLITE: I FALSI MITI E LA CONFUSIONE

  • Un tempo si diceva  che le persone che soffrissero di diverticoli non potessero consumare i semi della frutta e della verdura, le noci e il pop corn (per via delle pellicine del mais). Questa si è rivelata una falsa credenza, almeno in fase di recupero e non di attacco, mentre in fase acuta è comunque meglio evitare.
  • Al momento non esistono alimenti controindicati per chi soffre di diverticolite, ma ci si basa molto sulla sensibilità individuale.
  • Anche il ricorso a una dieta ricca di fibre potrebbe NON essere una soluzione ottimale in fase di recupero. Uno studio ha infatti trovato che una dieta ricca di fibre non è preventiva, se si hanno i diverticoli, della patologia. L’idea veniva dalla scoperta che la diverticolite è una malattia tipica dell’uomo moderno mentre per esempio in Africa è rara. Probabilmente causata da svariati fattori, come fumo, sedentarietà, stress, alimentazione poco naturale, stitichezza o evacuazioni parziali, obesità.
  • I sintomi si possono manifestare dopo i 40 anni: questo perché secondo i medici tutto parte dall’indebolimento delle pareti del colon.
    Ora che abbiamo visto come molte cose legate al trattamento dietetico della diverticolite sono falsi miti, vediamo che approccio dietetico seguire se abbiamo i sintomi della diverticolite.
  • E i probiotici? Anche l’uso dei probiotici potrebbe non essere sempre una buona idea.
    (SEGUE A PAGINA DUE)
Chiudi il menu