La dieta per obesi HR o dieta del cacciatore/coltivatore

Negli ultimi anni, si è aperta una terza strada tra il successo delle diete a basso contenuto di grassi per dimagrire, ma ricche di carboidrati e il successo delle diete povere di carboidrati ma ricche di grassi.

Poiché entrambi questi approcci assicurano una perdita di peso drastica ma non sono esenti da effetti collaterali, alcuni ricercatori si sono chiesti se ci fossero dei punti in comune che spiegassero il successo di queste diete.

La risposta si chiamerebbe “dieta H/R modificata” ovvero dieta del cacciatore/coltivatore e sarebbe una dieta per obesi che agisce a livello intestinale permettendo un dimagrimento effettivo.

Questa dieta per obesi permette di perdere peso molto velocemente perché riduce l’esposizione intestinale alle endotossine, ovvero quel punto in comune che spiega perché molte persone perdono tantissimi chili in poco tempo o con una dieta a bassissimo contenuto di grassi (10%) o con una dieta a bassissimo contenuto di carboidrati (5-10%).

Questo “punto in comune” sarebbe appunto la riduzione dei lipopolissaccaridi o LPS. Si tratta di un componente della barriera cellulare dei batteri gram-negativi che è legato a sovrappeso, sindrome metabolica e maggiore produzione di colesterolo. In questo articolo vediamo un esempio pratico di dieta per obesi HR, modificata secondo i risultati di questo studio. 

Vi chiederete, ok, ma di cosa parliamo in parole povere?

  • Che cos’è una dieta per obesi HR modificata?
  • Si tratta di una dieta molto semplice, che spezza la giornata in due parti.
    Dalle sette del mattino alle sette di sera si mangia in un modo, dalle sette di sera alle sette del mattino in un altro. Si fanno essenzialmente tre pasti, senza contare le calorie ma mangiando abbastanza da saziarsi.
  • Nella prima parte della giornata, si assumono più carboidrati, nella seconda più grassi e proteine. Vediamo lo schema a pagina due.
    (SEGUE A PAGINA DUE)
Chiudi il menu