La dieta perfetta per tutti? Non esiste

Vi sarà capitato di provare a seguire una dieta basandovi sul fatto che molte persone l’hanno trovata efficace per perdere peso o migliorare la salute. Una dieta perfetta secondo tanti, ma quando avete provato a fare altrettanto i risultati lasciavano a desiderare.

E questo pur facendo tutto correttamente. Come è possibile?

La spiegazione la fornisce un nuovo studio, che ha seguito 1100 persone, per lo più formate da coppie di gemelli, per verificare se la stessa dieta desse risultati simili o in perdita di peso o in un miglioramento della salute.
Risultato? Non solo tra gemelli omozigoti c’era chi perdeva peso e chi no, ma addirittura la stessa dieta aveva conseguenze diverse sui loro esami del sangue. Su glicemia, insulina, colesterolo e trigliceridi.
E non finisce qui.

I ricercatori della Massachusetts General Hospital e del King’s College di Londra hanno scoperto che mangiare gli stessi cibi in momenti diversi della giornata produceva effetti diversi.

Dunque non esiste una dieta perfetta, cioè che vada bene in modo universale, che funzioni su tutti per dimagrire o per migliorare la propria salute.

Ma qual è il motivo per cui non tutti rispondono bene alla stessa dieta, neanche dei gemelli?

La spiegazione secondo i ricercatori sta nella flora intestinale. Anche i gemelli omozigoti hanno infatti una flora intestinale diversa, e questo spiega il motivo per cui non esiste una dieta ideale neanche dal punto di vista genetico.
La flora intestinale infatti cambia anche a seconda delle nostre abitudini di vita, del luogo in cui viviamo, delle nostre ore di sonno eccetera. Ed è diversa da individuo a individuo.
Uno dei capi dello studio è stato infatti il professor Tim Spector, che da anni si occupa del legame tra alimentazione e flora intestinale. Il dottor Spector ha puntualizzato che il livello diverso di attività fisica non influiva sui risultati dello studio.

In sostanza, la dieta è un fatto estremamente soggettivo, dovuto a come la nostra flora intestinale risponde all’alimentazione.
Inoltre il fattore tempo ha la sua importanza quando parliamo di dieta. Avere diversi ritmi circadiani per esempio fa sì che il corpo risponda bene o male allo stesso cibo in momenti diversi della giornata.

Chiudi il menu