La dieta vegana dimagrante low carb: via 2 kg a settimana

La dieta vegana dimagrante low carb è un regime di tipo Atkins pensato con l’esclusione delle proteine animali, e in una fase di transizione non troppo restrittiva nei carboidrati che può farvi perdere 2 kg a settimana e che può essere mandato avanti per due settimane con lo schema che vi indico sotto, mentre a partire dalla terza settimana occorre reintrodurre i carboidrati aggiungendo due frutti da 100 gr come snack. Dalla quarta settimana si può riprendere un’alimentazione normale ma moderata nei carboidrati aggiungendo 50 gr di pane o 4 fette biscottate + 50 gr di cereali integrali o pasta, e riducendo della metà la quantità di proteine. In questo modo, si finisce per dimagrire 5 chili in un mese senza riprendere il peso perso. Nelle prime due settimane le attività consigliate per perdere peso sono aerobiche e moderate: corsa leggera o camminata veloce tutti i giorni.
Ecco lo schema della dieta vegana dimagrante low carb da seguire per 2 settimane.

LA DIETA VEGANA DIMAGRANTE LOW CARB TIPO ECOATKINS
Colazione (valida per tutti i giorni): caffè a piacere senza zucchero o con dolcificante.
Proteine Vegetali in Polvere al cacao: uno shake (clicca sul link) oppure shake con 1 scoop di proteine della soia isolate al cioccolato (bene qualsiasi marca).

Per gli altri alimenti vegani, se non sono disponibili dal bio, vi consiglio questo sito: http://shop.ivegan.it
Nella sezione burger e affettati trovate tutti i prodotti per la dieta. Evitate prodotti alternativi a quelli previsti nella dieta a meno che per porzione non abbiano da 0 a massimo 4/5 gr di carboidrati. 

Pranzo:
lunedì: un piatto di verdure grigliate (no pomodori, no carote, no zucca, no patate, no fagiolini) con 50 gr ceci già lessati (quindi due cucchiai circa) saltati in padella con 100 gr di seitan, un cucchiaino di olio. 
martedì: frittata veg fatta con 20 gr di farina di ceci o lupini, zucchine, 100 gr di tofu (frullate gli ingredienti e passateli in forno) + insalata verde mista a volontà con un cucchiaino di olio
mercoledì: insalata verde a volontà con 150 gr di funghi prataioli crudi, rucola, 5 noci e 100 gr lenticchie lesse, un cucchiaino di olio o pesto veg
giovedì: curry di tofu al naturale (100 gr) stufato in padella con un cucchiaio di latte di cocco, zucchine, cipolle o cipollotti, polvere di curry o curcuma + insalata di rucola con un cucchiaino di olio
venerdì: carpaccio di salume di lupino o di mopur (125 gr) con spinaci crudi a volontà e un cucchiaio di semi di zucca, + uno di olio
sabato: tempeh 125 gr alla griglia con mezzo avocado in insalata con lattuga e un cucchiaino di maionese veg (in alternativa al tempeh: un burger di mopur)
domenica: 2 salsicce vegan grigliate con zucchine, peperoni e melanzane grigliate e un cucchiaino di olio. 

Cena:
lunedì: broccoli al vapore a volontà con 150 gr di tofu al naturale saltato in padella con germogli di soia e un cucchiaino di olio.
martedì: tempeh 125 gr alla griglia con mezzo avocado in insalata con lattuga e un cucchiaino di maionese veg (in alternativa al tempeh: un burger di mopur)
mercoledì: 125 gr di affettato di lupino con rucola e un cucchiaino di olio + melanzane grigliate
giovedì: 150 gr di seitan alla griglia + insalata con rucola e 5 noci, un cucchiaino di olio
venerdì: spezzatino di soia o muscolo di grano (125 gr) con zucchine e peperoni, un cucchiaino di olio
sabato: tempeh alla piastra o un burger di mopur (100-125) con insalata verde, cetrioli e un cucchiaino di olio
domenica: un piatto di verdure grigliate (no pomodori, no carote, no zucca, no patate, no fagiolini) con 50 gr ceci già lessati (quindi due cucchiai circa) saltati in padella con 100 gr di seitan al naturale, un cucchiaino di olio.

Snack: un cetriolo o un quarto di finocchio con un cucchiaino di maionese veg o un centrifugato green di spinaci baby, cetrioli, sedano, zenzero.
Dolcificanti: sì a quelli senza calorie. Non sono consentite bevande a parte tè e caffè oltre all’acqua.

  • 49
    Shares