La Prolon di Valter Longo critica il digiuno intermittente

Digiuno intermittente: fa veramente dimagrire?

Di recente la Prolon, azienda della L-Nutra, amministrata tra gli altri dal dottor Valter Longo, e che si basa sul kit mima-digiuno da lui realizzato con il protocollo Mima-Digiuno o dieta Fast Mimicking, critica in un documento scaricabile online i protocollo di digiuno intermittente che vanno tanto di moda in questo periodo.
Secondo quanto si legge sul documento, i vari protocolli di digiuno intermittente non sono utili né a dimagrire in modo efficiente né a potenziare le difese immunitarie.

Il problema alla base infatti del digiuno intermittente in qualsiasi forma (16 ore di digiuno e 8 di alimentazione, o 20 di digiuno e 4 di alimentazione come nella Dieta del Guerriero, o un giorno di semi-digiuno e uno di alimentazione definito Every Other Day diet o infine uno di digiuno totale e uno di alimentazione) è che si basano su un’idea del digiuno che non corrisponde, scientificamente parlando, a un digiuno vero e proprio.
E dunque il digiuno intermittente non porta gli stessi vantaggi di un vero digiuno.

Mi spiego meglio su questo punto.

Una persona è abituata a credere che il digiuno significhi saltare un pasto.
Saltare un pasto significa digiunare nel senso comune,
ma digiunare nel senso comune del termine e digiunare nel senso scientifico sono due cose profondamente diverse. Si digiuna quando il corpo non ha cibo per oltre 24 ore e fino a 30 ore complessive. Dunque il digiuno intermittente non è un vero digiuno: sarebbe meglio chiamarlo alimentazione intermittente o intervallata.

I benefici del digiuno sulla riduzione del grasso corporeo e sul meccanismo di autofagia (il corpo cannibalizza le sue riserve di grasso, e questo fa anche scattare dei meccanismi immunitari che portano a una naturale disintossicazione) si attestato dopo questa fase di 24/30 ore.

Questa critica è corretta, e spiega anche il motivo per cui il digiuno intermittente non dà risultati significativi sulla riduzione del grasso corporeo e sulla salute, ma spesso si traduce in una perdita di peso che è anche causata dalla perdita di acqua e muscolo.

La soluzione secondo la Prolon è appunto la Dieta Mima-Digiuno, che permette per 5 giorni al mese (o ogni due-tre mesi) di avviare quei processi di autofagia con un’alimentazione minimale, quella del kit. Questo permette di non digiunare completamente ma di ottenere gli stessi vantaggi.
Per saperne di più sulla Dieta Mima Digiuno clicca qui. 
Per sapere come acquistare il kit, clicca qui.


  • 12
    Shares