La zuppa all’aglio per il benessere intestinale

Contro i malanni di stagione e per favorire il benessere intestinale e ridurre lo stato infiammatorio, la zuppa all’aglio è uno dei miei cavalli di battaglia. La preparo sempre quando qualcuno in casa ha mal di gola, raffreddore o disordini di stomaco.
Funziona al cento per cento e i risultati sono praticamente immediati.
Se cercate un rimedio naturale ed efficace contro i malanni di stagione e volete dare un aiuto al vostro intestino debilitato, la zuppa all’aglio è quello che vi consiglio. In questo articolo vediamo due ricette, quella tradizionale che uso io e quella vegana.

ZUPPA ALL’AGLIO: LA RICETTA

  • Per 2 porzioni
  • 300 ml di latte scremato o brodo di ossa di carne (io in genere metto il latte, che riduce il rischio di alitosi da aglio) o eventualmente latte di soia o brodo vegetale non da dado.
  • Una patata grande, sbucciata e tagliata a pezzi piccoli, da circa 250 grammi.
  • 4-5 spicchi di aglio.
  • Un mazzetto di erbe aromatiche a scelta (io di solito utilizzo salvia, timo o foglie di alloro che elimino dopo la cottura)
  • Mezza carota e mezzo sedano.
  • Un cucchiaino di burro, olio di cocco o olio di oliva.
  • Sale, pepe e un pizzico di curcuma.
  • Un tuorlo d’uovo biologico o un cucchiaio abbondante di latte di cocco tipo Aroy-D o Rapunzel.Fate cuocere tre spicchi di aglio privati della pellicina con le patate e le altre verdure in una casseruola assieme all’olio o al burro, unendo circa un bicchiere di acqua e il mazzetto di aromi più le spezie. Quando l’acqua si è ridotta del tutto, dopo circa un quarto d’ora, unite il latte o il brodo e fate cuocere per altri 10-15 minuti a fuoco lento.Se preferire una vellutata, a fine cottura usate un frullatore a immersione. Pochi minuti prima di spegnere, aggiungete un piccolo spicchio di aglio tritato a crudo e il tuorlo dell’uovo (o il latte di cocco), mescolando velocemente per incorporarlo senza che si rapprenda.
    Servite la zuppa all’aglio calda. Chi vuole può aggiungere una spolverata di peperoncino alla ricetta o del prezzemolo fresco, o della noce moscata e della buccia grattugiata di mezzo limone.

    Potete abbinare alla zuppa una fetta di pane tostato, e finire il pasto con della carne o del pesce magri o del tofu alla piastra.
    La zuppa ha un’efficacia immediata: libera le vie respiratorie, riduce il gonfiore e lo stato di febbre, aumenta le difese immunitarie.

    Da mia esperienza più aglio si tollera nella zuppa e meglio è: io ne consiglio tre spicchi grandi a testa.
    Chi non ne apprezza il sapore, può cuocere tutto l’aglio fin dall’inizio ed evitare quello aggiunto a crudo.

    Calorie a porzione: 230.

Chiudi il menu